Accompagna l'amico in Questura per fare una denuncia, ma è ricercato: arrestato 34enne

In manette un marocchino di trentaquattro anni: deve scontare oltre due anni di carcere

Ha accompagnato l'amico in Questura perché doveva formalizzare una denuncia. Ma alla fine proprio lui da quella Questura è uscito in manette. 

Un uomo di trentaquattro anni, un cittadino marocchino, è stato arrestato lunedì mattina dalla polizia in esecuzione di un ordine di carcerazione per una pena di due anni e quindici giorni di carcere per rapina e lesioni personali. 

I guai per il ricercato sono iniziati quando ha deciso di presentarsi all'ufficio denunce insieme all'amico, un suo connazionale. Quando i poliziotti li hanno identificati, hanno scoperto che il 34enne era una loro vecchia conoscenza e che aveva ancora una pena da scontare. Così, per lui è scattato l'arresto e si sono aperte le porte del carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

  • Milano Lancetti, uomo travolto da un treno in stazione: gravissimo

Torna su
MilanoToday è in caricamento