Arrestato il rapper Adamo Bara Luxury: con un amico ha rapinato e pestato un ragazzo. Video

Rapper arrestato dal Commissariato di Comasina: naso e zigomo rotti per la vittima

Il pestaggio

Venerdì 13 settembre, quattro giorni prima del suo arresto, ha pubblicato il suo ultimo video su Youtube dove ha clip che superano il mezzo milioni di visite. Benché nel suo canale - che conta oltre 5mila iscritti - così come su Instagram - dove conta più di 12mila followers - si atteggi a gangster pare che in realtà il ragazzo, il rapper Adamo Bara Luxury, nella vita si comporti da vigliacco, tanto da aver orchestrato il pestaggio di un uomo, insieme a un complice minorenne, solo per rubargli il cellulare per procurarsi i soldi per i suoi video.

L'obiettivo di quell'aggressione, avvenuta il 4 agosto in via Val Sabbia a Milano, erano i soldi perché, come avrebbe ammesso il cantante stesso alla polizia, secondo quanto riportato dal commissariato, che lo ha raggiunto martedì nell'abitazione dove vive con la madre: "Avevo bisogno di soldi per comprare la base del mio nuovo singolo".La difesa del rapper ha smentito che questa frase sia stata pronunciata.

Video: ecco le immagini del pestaggio del rapper Luxury

Il rapper 18enne, italiano di origine uruguaiane, è stato arrestato dagli uomini del Commissariato di Comasina. I poliziotti sono risaliti ai responsabili dell'assalto grazie alle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di un condominio, che hanno ripreso il pestaggio. La vittima, un cinese di 26 anni, era stata accerchiata dal rapper e dal complice 17enne italiano. I due pretendevano denaro e smartphone.

Massacrato dal rapper a Milano, 25 giorni di prognosi

Con un pesante gancio di ferro per auto - una sorta di tondino lungo 20 centimetri - lo avevano colpito per circa venticinque volte, secondo la ricostruzione degli investigatori. Dalle immagini si nota che a colpire brutalmente il 26enne è il rapper, mentre il suo amico provava a bloccare la 'preda'. Per il giovane aggredito, che ha riportato fratture al setto nasale e allo zigomo, ci sono voluti 25 giorni di prognosi per guarire del tutto.

Rapper aggredisce ragazzo, l'arma (1)-2

L'arresto del rapper e del complice

I due presunti malviventi, quando forse pensavano di averla fatta franca, si sono trovati davanti agli uomini del commissariato pronti ad arrestarli. Adamo, stando alle parole di Antonio D'Urso dirigente del Commissariato, si sarebbe perfino sorpreso del fatto che gli agenti non lo avessero riconosciuto per il suo status di 'influencer' sui social.

I due, che si trovano adesso a San Vittore e al Beccaria, sono ora accusati di rapina aggravata in concorso e lesioni aggravate. Al complice del rapper, tra l'altro, sono state contestate altre due rapine commesse sul treno per Cesate il 28 luglio e il 24 agosto.

Gli spari in aria per il video clip a Milano

Gli stessi agenti di Comasina avevano fatto un intervento a inizio settembre perché per le vie di Bruzzano, un altro rapper milanese stava girando un video clip musicale senza autorizzazione. L'allarme era scattato quando diversi residenti di via Giuditta Pasta e via Grisi avevano telefonato al 112 segnalando di aver sentito esplodere diversi colpi di pistola sparati da una motocicletta.

I poliziotti avevano controllato 24 ragazzi presenti, tra cui alcuni minorenni, e denunciato quattro di loro - due 20enni, un 23enne e un 25enne, per i reati di procurato allarme ed esplosione di colpi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • Milano, auto piomba alla fermata del bus in via Novara: due investiti, gravissima una donna

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento