Adescava minori con promesse calcistiche, arrestato un 40enne

Arrestato a Milano un 40enne di origini calabresi, che gestiva un giro di prostituzione minorile. Adescava i ragazzi per strada fingendosi cacciatore di talenti per grandi squadre di calcio

La Squadra Mobile di Milano ha arrestato quest’oggi un quarantenne calabrese, da anni trasferito a Milano.

Dalle indagini è emerso che Francesco Deni, questo il nome dell’uomo, gestiva un giro di prostituzione minorile: adescava giovani per le vie del centro cittadino fingendosi un osservatore per importanti squadre di calcio, un talent scout. Ovviamente le società di calcio si sono dichiarate totalmente estranee alla vicenda.

Le accuse che il pubblico ministero gli contesta sono induzione alla prostituzione minorile e atti sessuali con minori. Al momento gli inquirenti stanno anche valutando la posizione di alcune vittime dell’uomo, che una volta entrate nel giro si sarebbero trasformate a loro volta in carnefici.

Dalle indagini è emerso anche che Deni non lavorava, grazie alla rendita di alcune partecipazioni societarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i casi salgono a sei: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

Torna su
MilanoToday è in caricamento