Tre aerei militari sorvolano Milano, si tratta di riprese tecniche. La spiegazione

I cittadini allarmati hanno invaso i social: ma è un'attività tecnica per alcune riprese e foto

Gli aerei (foto Marco Delfosso)

Tre aerei militari hanno sorvolato il cielo di Milano nella mattinata di giovedì 1 agosto 2019. Due caccia Tornado italiani, di stanza a Ghedi (Brescia), hanno affiancato un altro aereo militare da trasporto e logistica, un C130. 

Video: gli aerei visti da diverse zone della città

Le segnalazioni provenivano da tante zone della città: Sempione, San Siro, Romolo, Umbria, Centro. I cittadini allarmati hanno invaso i social. Ma, per fortuna, si è trattato soltanto di un'attività tecnica. 

Perché gli aerei militari hanno sorvolato a bassa quota Milano 

Secondo quanto appreso da MilanoToday, si tratterebbe di un sorvolo per una attività tecnica di riprese da parte dell'aeronautica. Dal C-130 hanno fotografato i caccia con apparecchiature ad alta definizione. Le immagini servirebbero per un calendario delle forze armate. 

I caccia dell'Aeronautica militare sono rimasti sui cieli meneghini circa trenta minuti, tra le 10.30 e le 11. Le autorità civili erano state avvertite: Milano è stata scelta anche perché lo spazio aereo di Linate è chiuso per i lavori di rifacimento dell'aeroporto.

Aerei militari a Milano: boom di segnalazioni sui social. Foto e video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il precedente a marzo 2018: due caccia a Milano

Il 22 marzo 2018 due Eurofighter, partiti dall'aeroporto militare di Istrana nel Trevigiano, avevano superato la velocità del suono sui cieli lombardi. Il doppio boato si era sentito distintamente anche a Milano. In quell'occasione la manovra sarebbe stata permessa per intercettare un aereo di linea francese. Il Boeing 777 AF671A diretto a Parigi, come ha successivamente confermato Air France, che aveva avuto un problema con le comunicazioni radio in volo, poi risolto.

Su richiesta delle autorità italiane, quindi, il comandante aveva effettuato una rotazione a 360 gradi per controllare che fosse tutto ok prima che il mezzo entrasse nello spazio aereo svizzero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco la spiegazione ufficiale dell'Aeronautica nel 2018

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 29 morti e 84 nuovi casi ma pochi tamponi

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: + 402 nuovi casi positivi su quasi 20mila tamponi

  • All'Antico Vinaio a Milano, il 15 giugno apre il mitico locale delle schiacciate fiorentine

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento