Milano, lite per il rumore sotto casa: due amici aggrediti a calci, pugni, bottigliate e coltellate

I due, un 48enne e un 28enne, sono finiti in ospedale feriti. L'aggressore è stato denunciato

Foto repertorio

Lo ha minacciato dal balcone. Poi, pochi secondi dopo, è sceso ed è passato dalle parole ai fatti, senza risparmiare nessuno. Follia nella notte tra lunedì e martedì fuori da un condominio di via degli Umiliati, in zona Forlanini. 

Verso mezzanotte e mezza, stando a quanto ricostruito dalla Questura, due uomini - un 28enne di El Salvador e un 48enne dell'Ecuador - si sono fermati a parlare sotto casa del più grande. Uno dei residenti del palazzo ha urlato ai due che stavano facendo troppo rumore e poco dopo si è presentato in strada e ha colpito con calci e pugni l'ecuadoriano. Quando il più giovane ha cercato di difendere l'amico è stato a sua volta aggredito: prima a pugni, poi con una bottigliata in testa e una coltellata alla mano. 

A quel punto, lasciando i due feriti a terra, l'aggressore si è allontanato e ha fatto perdere le proprie tracce, tanto che la polizia - che comunque è riuscita a risalire al suo nome - lo ha per il momento indagato in stato di irreperibilità. I due amici sono invece stati medicati sul posto e poi portati in ospedale in codice verde per essere curati. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento