Aspirante cuoco insulta e rapina un vegano: ai domiciliari, "volevo prenderli in giro"

E' uno studente di una scuola di cucina il 18enne ritenuto responsabile: gli amici liberi. Si è giustificato dicendo che era ubriaco e voleva prendere solo in giro i vegani

Foto di Repertorio

"Volevo solo prenderlo in giro, ero ubriaco". Si è giustificato così, davanti al gip, il 18enne arrestato il 23 maggio per avere aggredito e rapinato, mentre era in compagnia di amici, un cliente di un ristorante vegano di viale Monte Nero. Una bravata o poco più, insomma. Il giovane, che studia alla scuola per cuochi, è stato posto agli arresti domiciliari dal gip di Milano Livio Cristofano, che ha convalidato gli arresti per gli altri tre amici ma li ha anche scarcerati per non avere commesso il fatto.

L'aspirante cuoco era in compagnia di quattro amici (uno dei quali è poi scappato ed è al momento ricercato) e passeggiava lungo viale Monte Nero. Davanti al ristorante Vegan World ha preso di mira due fratelli che stavano cenando a un tavolino all'aperto e ha iniziato a insultarli: "Vegani di merda", "Che cazzo vi state mangiando" e così via, fino all'invito a passare ai fatti: "Vieni vieni, che ti aspetto".

Uno dei due fratelli, 32 anni, si è alzato e li ha raggiunti dietro l'angolo, in viale Lazio, dove però ha avuto la peggio: spinto a terra, calci e pugni al volto, salvato dall'arrivo del fratello che lo ha "strappato via" dal branco e lo ha riportato al ristorante, mentre quelli lanciavano un sanpietrino che peraltro ha danneggiato la vetrina di un altro locale. Successivamente alcuni del gruppo hanno raggiunto la vittima - è la ricostruzione dei carabinieri successivamente intervenuti - e gli hanno rubato la giacca con dentro cellulare e portafogli.

I carabinieri li hanno individuati mentre uscivano da un parchetto di viale Caldara. Avevano appena nascosto la refurtiva, probabilmente pensando di tornare a prenderla con calma. Poi il verdetto del gip: lo studente di cucina che voleva solo "prendere in giro i vegani" mentre era "ubriaco" è stato riconosciuto meritevole dei domiciliari in attesa del processo (risponde di rapina aggravata e danneggiamenti), gli amici arrestati no, quello scappato sì ma non c'è ancora traccia di lui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

Torna su
MilanoToday è in caricamento