Violenta lite tra fratelli e cugino, uno colpito con una falce: due arresti

La vittima in ospedale, gli altri due arrestati dai carabinieri

Repertorio

Ha raggiunto il fratello e il cugino mentre bevevano alcolici in compagnia di un amico e, ubriaco, ha tentato di colpirli con una falce, prima di finire a sua volta colpito e mandato in ospedale, dove è tuttora ricoverato anche se non in pericolo di vita. E' successo tra sabato 7 e domenica 8 settembre ad Abbiategrasso. 

Tutto è iniziato con un ritrovo nel cortile di una abitazione di via Folletta, dove vive (ai domiciliari) un italiano di 57 anni. Due salvadoregno, un 42enne e un 31enne, sono andati a trovarlo e insieme i tre hanno bevuto alcolici in cortile. Alle dieci di sera di sabato il terzetto è stato raggiunto da un 46enne, fratello del 42enne e cugino del 31enne, in evidente stato di ebbrezza e armato di una falce.

Il 46enne si è scagliato contro i parenti tentando di colpirli con l'arma bianca. L'uomo ai domiciliari ha tentato di frapporsi per dividere i salvadoregni rimediando alcune ferite alla gamba destra, ma nulla di grave. Poi i due fratelli si sono azzuffati violentemente e il loro cugino, afferrata la falce, ha colpito alla schiena il 46enne per dividerli.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Abbiategrasso insieme ai sanitari del 118 che hanno portato il 46enne all'Humanitas, in codice giallo. I medici gli hanno refertato una frattura alla colonna vertebrale, una ferita alla spalla destra e fratture al setto nasale. Non è comunque in pericolo di vita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due arrestati 

I militari, che non hanno ritrovato la falce, hanno poi ricostruito che la lite familiare derivava da precedenti dissidi dovuti anche a motivi di relazioni sentimentali extraconiugali. La vicenda è finita con l'arresto per lesioni aggravate per i due salvadoregni che si trovavano già sul posto, mentre l'italiano è stato denunciato per evasione visto che si trovava in cortile e non in casa, come avrebbe dovuto essere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento