Tenta di sfondare a pugni la porta di casa dell'ex compagna: arrestato pregiudicato

È successo nella serata di sabato 8 aprile in via Bligny a Milano

Immagine repertorio

Un pregiudicato di 23 anni è stato arrestato sabato sera dalla polizia con l’accusa di atti persecutori. Vittima della sua violenza è stata la sua ex compagna, una donna di cinquantatré anni con cui aveva convissuto per diversi mesi e che da alcune settimane aveva deciso di troncare il rapporto.

Il fatto. Verso le 20 di sabato, però, il ragazzo è tornato alla carica e si è presentato a casa della trentottenne — un appartamento in via Bligny —, cominciando a colpire la porta dell’abitazione nel tentativo di sfondarla. Terrorizzata, la donna ha immediatamente chiesto aiuto al 112. 

Sul posto è intervenuta una pattuglia e per il ragazzo sono scattate le manette con l'accusa di atti persecutori. La vittima ha raccontato che il suo ex compagno l'aveva molestata diverse altre volte anche con numerose chiamate nel cuore della notte, ma prima di sabato non aveva mai denunciato il fatto alle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

  • Rosita e Luca, i due fidanzati morti tra le fiamme nella loro casa sui Navigli a Milano

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

Torna su
MilanoToday è in caricamento