S'impicca con la felpa a San Vittore, aperto fascicolo d'inchiesta

Il giorno prima della tragedia era stata disposta una perizia psichiatrica per valutare le condizioni del 21enne. Il giovane agonizzante al Policlinico. Per ora nessuna ipotesi di reato

Il giovane è stato portato in ospedale agonizzante

Venerdì scorso, un giorno prima che Alessandro G., 21 anni, si uccidesse impiccandosi nel carcere di San Vittore, il gup di Milano, Paola Di Lorenzo, aveva deciso di disporre una perizia psichiatrica nell'ambito del processo con rito abbreviato che lo vedeva accusato di violenza sessuale, stalking e atti osceni in luogo pubblico.

E' quanto è emerso da fonti giudiziarie. Il pm di turno Giovanni Polizzi ha aperto un fascicolo di inchiesta senza al momento ipotesi di reato né indagati su quanto accaduto a San Vittore sabato scorso, quando G. si é impiccato utilizzando una felpa nella cella dove era detenuto da solo nel reparto psichiatrico del penitenziario.

Da quanto si é saputo, al momento non risultano denunce su presunti episodi di violenza che potrebbe aver subito in carcere. Il giovane era stato arrestato nell'ottobre del 2011 nell' ambito di un'inchiesta del pm Daniela Cento e su ordinanza firmata dal gip Micaela Curami. Al giovane venivano contestati 14 capi di imputazione per reati che vanno dalla violenza sessuale allo stalking. A gennaio il Tribunale del Riesame aveva respinto una richiesta di arresti domiciliari avanzata dalla difesa, così come aveva fatto il gip in precedenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è arrivati dunque al processo con rito abbreviato davanti al gup Di Lorenzo che venerdì scorso ha deciso di disporre una perizia psichiatrica per valutare le condizioni mentali del giovane. Il pm Polizzi intanto ha deciso di acquisire una relazione dal carcere e la cartella sanitaria del Policlinico dove il giovane è arrivato agonizzante e poi è morto. Si è saputo anche che nel marzo dello scorso anno Gallelli era stato sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio che aveva evidenziato alcuni disturbi di asocialità. (fonte: ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 29 morti e 84 nuovi casi ma pochi tamponi

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

  • All'Antico Vinaio a Milano, il 15 giugno apre il mitico locale delle schiacciate fiorentine

Torna su
MilanoToday è in caricamento