"C'è una bomba vicino al Duomo": telefonata fa scattare l'allarme, denunciato mitomane

L'allarme scattato giovedì mattina dopo una telefonata anonima. Denunciato mitomane

Foto repertorio

La chiamata anonima con la segnalazione. Le forze dell'ordine che intervengono immediatamente, per scongiurare qualsiasi pericolo. Poi, fortunatamente, il sospiro di sollievo e la denuncia. 

Allerta giovedì mattina in piazza Duomo a Milano. Verso le 9, stando a quanto appreso, è scattato un allarme bomba dopo la telefonata di un uomo che aveva segnalato al 112 la presenza di un ordigno nei pressi della Cattedrale simbolo di Milano. Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri, compresi due equipaggi delle Sos - le squadre operative di supporto -, che hanno verificato la situazione. I controlli sono durati per circa due ore. Alle 11 la fine dell'allerta, con l'allarme che si è rivelato infondato. 

Poco dopo, "l'anonimo" - che pare abbia parlato anche di un ordigno nella sede Rtl a Cologno - è stato identificato e individuato in Abruzzo. L'uomo, che ha precedenti per procurato allarme, è stato denunciato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Incidente sull'A4, camion ribaltato in mezzo alla carreggiata: sei chilometri di coda

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento