Ambrogino d'Oro, operai Ri-Maflow tra i candidati del 2013

Anche gli operai che riciclano materiali della vecchia fabbrica di Trezzano tra i candidati al prestigioso riconoscimento annuale

La Ri-Maflow di Trezzano sul Naviglio

Gli operai della Ri-Maflow di Trezzano sul Naviglio sono ufficialmente candidati all'ambrogino d'oro. Il caso della fabbrica è noto in tutta Italia per la singolarità dell'iniziativa dei lavoratori nel momento in cui la Maflow, specializzata in componenti per auto, ha deciso di spostare in Polonia la produzione. A quel punto i 330 operai licenziati hanno deciso di occupare lo stabilimento dell'hinterland milanese e, ottenendo l'autorizzazione dall'azienda (gruppo Unicredit) che nel frattempo era diventata proprietaria, hanno creato appunto Ri-Maflow, per riciclare le strutture dell'azienda ormai dismesse: dai computer ai metalli fino ai motori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A presentare al sindaco Giuliano Pisapia la candidatura è stato Lorenzo Zacchetti, esponente del Pd, presidente della commissione sport della zona 7, che conosce bene l'hinterland del sud-ovest milanese. Nel frattempo si era provato a dimezzare il numero degli ambrogini assegnati, ma senza successo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Coronavirus, distanziamento al ristorante: in Lombardia regole diverse ed è polemica

  • Bollettino coronavirus Lombardia e Milano: solo 8 contagi a Milano, 620 positivi in meno in Lombardia

Torna su
MilanoToday è in caricamento