Coppia dell'acido, il complice Magnani rimane in carcere: la decisione dei giudici

Era stato chiesto l'affidamento in prova

Andrea Magnani, "complice" della coppia dell'acido, rimane in carcere. Arrestato nel 2015 e condannato a 8 anni e 9 mesi per le aggressioni con l'acido a Milano, era d'accordo con la coppia Alexander Boettcher-Martina Levato: era stato sfigurato lo studente Stefano Savi per una sorta di "vendetta" amorosa.

Secondo quanto riportato dalle agenzie, l'entità della pena residua era compatibile con la concessione della misura alternativa alla detenzione, la relazione del carcere era positiva e il sostituto pg Nicola Balice aveva dato parere favorevole.

Ma non può uscire, però, per andare in affidamento in prova. Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

Torna su
MilanoToday è in caricamento