"Appalti illeciti con i fondi di Expo Milano"

Chiusa l'istruttoria dell'Anac: presunte irregolarità negli appalti per il tribunale di Milano

L'Anac, l'autorità nazionale anticorruzione guidata da Raffaele Cantone, ha trasmesso alle Procure di Milano, Brescia e Venezia la delibera di chiusura dell'istruttoria avviata su presunte irregolarità nella gestione degli appalti finanziati con i fondi governativi per Expo. Nel mirino dell'ex magistrato erano finiti i soldi che il comune di Milano aveva avuto a disposizione tra il 2010 e il 2015 per alcuni lavori di miglioramento della rete informatica e semplificazione dei servizi del tribunale proprio in vista dell'Esposizione universale. 

Nella delibera firmata dall'Anac vengono evidenziate anomalie in gran parte delle venticinque procedure analizzate del valore totale di circa nove milioni. E proprio su quelle anomalie dovranno ora lavorare le procure informate, che hanno già aperto delle indagini. 

Stando all'ipotesi dell'Anac, parte di quei lavori finanziati con i soldi del governo sarebbero stati affidati senza gare d'appalto o, in qualche caso, non sarebbero mai stati effettuati. Il comune di Milano - ha messo nero su bianco l'anticorruzione - "ha effettuato un improprio ricorso alle procedure negoziate senza previa pubblicazione del bando di gara" senza rispettare i "principi di economicità, efficacia, tempestività e correttezza nonché libera concorrenza, parità di trattamento, non discriminazione, trasparenza e proporzionalità". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle varie inchieste sui fondi e gli appalti di Expo sono comparsi più volte nomi eccellenti. A fare più rumore, inevitabilmente, è stato quello del sindaco di Milano ed ex commissario di Expo, Beppe Sala. Il primo cittadino era stato accusato di turbativa d'asta per l'appalto degli spazi verdi di Expo  - accusa poi caduta - e di falso materiale ed ideologico per il "caso Piastra dei servizi". Proprio dopo questo primo coinvolgimento, Sala si era momentaneamente "autosospeso" da sindaco. Il 14 dicembre prossimo, invece, comparirà davanti ai giudici per l'udienza preliminare del processo che lo vede come imputato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

Torna su
MilanoToday è in caricamento