Arbitro aggredito in seconda categoria: tre anni di squalifica per mister e calciatori

Allenatore e calciatori del Corsico, seconda categoria, fermati complessivamente per tre anni

Foto repertorio

Insulti, manate e minacce. Un arbitro è stato aggredito durante una partita del campionato di seconda categoria lombardo a Corsico, nel Milanese. 

Secondo quanto riporta il giudice sportivo, il direttore di gara sarebbe stato minacciato, colpito con alcune manate, spintonato e sfiorato da una spazzola lanciata da un calciatore. Dopo la partita l’arbitro si è recato al pronto soccorso e gli è stata diagnosticata una contusione allo sterno con cinque giorni di prognosi.

Il tecnico della squadra è stato fermato fino al 30 giugno 2020 perché, secondo quanto si legge nella decisione del giudice sportivo, "a fine gara ha trattenuto per la divisa il direttore di gara, permettendo a un suo calciatore, squalificato fino al 31 marzo 2020, di colpirlo con violenza tre volte col palmo della mano sul petto, dopo avergli rivolto offese e minacce". Un altro giocatore è stato squalificato per quattro turni per c"ondotta irriguardosa e spinte all'arbitro". Minacce e offese sono arrivate negli spogliatoi da un terzo calciatore, squalificato fino al 30 giugno anche per aver lanciato con forza una spazzola che ha sfiorato il volto del direttore di gara.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

  • Il colpo da un milione di euro a Milano e la fuga con la Fiat Uno: presa la "banda del buco"

  • Milano, rissa tra Morgan e un paparazzo: "Il fotografo voleva che comprassi le mie foto"

Torna su
MilanoToday è in caricamento