Indagine “Mensa dei Poveri”, i pme chiedono l'archiviazione per il governatore Fontana

“Ero convinto che la professionalità e la competenza con cui i procuratori hanno condotto l’indagine avrebbe portato a questo esito. Sono contento”, il commento di Fontana

Fontana

I pm milanesi titolari dell’indagine “Mensa dei Poveri” hanno chiesto l’archiviazione per il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, iscritto nel registro degli indagati a maggio 2019 con l’ipotesi di abuso d’ufficio. Lo si legge in una nota firmata dal procuratore capo Francesco Greco. 

La vicenda che aveva portato Fontana a essere indagato riguarda la nomina tra i componenti esterni dell’Unità tecnica del Nucleo di valutazione degli investimenti della Regione Lombardia di Luca Marsico, avvocato e ex collega di studio di Fontana. La richiesta di archiviazione, sottolinea il procuratore, è l’esito di un’articolata indagine consistita nell’ascolto di numerosi testimoni, nell’acquisizione di documenti e nel conferimento di un incarico peritale. 

Il sollievo di Fontana

“Ero convinto che la professionalità e la competenza con cui i procuratori hanno condotto l’indagine avrebbe portato a questo esito. Sono contento”, il commento del presidente della Regione Lombardia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ci tenevo a dirlo soprattutto per avvisare i tanti amici che spesso mi chiedono”, aggiunge Fontana che sottolinea: “Ora torno a concentrarmi solo ed esclusivamente sull’emergenza Coronavirus”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • "Mi hanno licenziato, faccio una strage": la chiamata ai ghisa fa scattare l'allarme a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento