Arluno, scoperta discarica abusiva: mille metri cubi di rifiuti speciali buttati in un capannone

Il capannone è stato sequestrato e il responsabile è stato denunciato. La scoperta

Foto repertorio

Nessuna autorizzazione. Nessun certificato. E il rischio, concreto, di un potenziale disastro. I carabinieri del Noe, nucleo operativo ecologico, venerdì mattina hanno scoperto e sequestrato una discarica abusiva ad Arluno. 

In un capannone, di proprietà di un'azienda che opera nel settore della logistica, i militari hanno trovato mille metri cubi di rifiuti, tra cui molte materie plastiche. A mettere gli investigatori sulla strada giusta sono stati alcuni cittadini, che negli ultimi giorni hanno denunciato alla compagnia di Legnano l'accentuarsi di un cattivo odore nella zona. 

Video | Le immagini nella discarica

A quel punto, gli uomini del Noe sono riusciti a individuare la struttura al cui interno era stata allestita una vera e propria discarica abusiva, che - scrivono gli stessi carabinieri - "avrebbe potuto essere data alle fiamme per cancellarne le tracce". 

Il responsabile della ditta è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti, mentre il capannone è stato sequestrato. 

Tra la sera e la notte dello scorso 14 ottobre erano bruciati due depositi di rifiuti. Il primo rogo - quasi certamente di natura dolosa - era divampato in via Chiasserini, dove era scattata l'allerta diossina. Poche ore dopo, invece, a bruciare era stato il deposito "Ri.Eco" di Novate Milanese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

  • Milano, niente più mascherina all'aperto se si rispetta la distanza di sicurezza

Torna su
MilanoToday è in caricamento