Arrestata broker assicurativa: rubati 7mila euro in un mese, tradita dalla portinaia curiosa

In manette una 34enne, una broker assicurativa. In meno di un mese ha truffato 7mila euro

La sua vittima l'aveva trovata tra i nomi dell'agenzia per cui effettivamente lavorava e per cui "procacciava" contratti. Così, aveva iniziato a proporle affari su affari, riuscendo a farsi dare settemila euro per assicurazioni in realtà inesistenti. Per sua sfortuna, però, non aveva fatto i conti con la "curiosità" di una portinaia, che alla fine l'ha incastrata. 

Una donna di trentaquattro anni, una cittadina italiana con piccoli vecchi precedenti, è stata arrestata dalle Volanti della Questura di Milano con l'accusa di truffa aggravata. La 34enne, stando a quanto accertato dagli agenti, lavorava come broker assicurativa e avrebbe raggirato un'anziana convincendola a darle dei soldi, tanti, per polizze mai stipulate.

Il primo contatto con la cliente

Il primo contatto tra vittima e truffatrice è avvenuto a metà febbraio, quando la broker si è presentata a casa della pensionata, una 84enne che vive in viale Zara e che era realmente cliente dell'assicurazione con cui collaborava l'arrestata. 

La 34enne le ha spiegato - stando alle indagini - che la polizza sarebbe scaduta poco dopo e così l'ha convinta a firmare un rinnovo a duemila euro, in confronto ai 600 euro che avrebbe dovuto incassare. Qualche giorno dopo, l'assicuratrice è tornata alla carica e ha fatto firmare all'anziana una seconda assicurazione. Cosa che ha fatto altre volte nei giorni successivi, riuscendo a portare a casa settemila euro in contanti - in meno di un mese - e dando ogni volta alla vittima delle false ricevute scritte a mano su "pezzi" di raccomandante. 

La portinaia "curiosa"

Il 6 marzo la svolta. La truffatrice si è presentata nuovamente a casa della vittima, ma questa volta la portinaia ha deciso di avvisare la polizia perché incuriosita da quella donna che continuava a fare visita all'inquilina ma che lei mai aveva visto nei mesi e negli anni precedenti. 

Quel giorno, hanno poi accertato i poliziotti, la 34enne avrebbe dovuto incassare altri tremila euro per l'assicurazione di una casa che l'anziana ha nel Lecchese. Quel giorno, invece, per lei sono scattate le manette.

Il suo arresto nelle scorse ore è stato convalidato, ma per lei il giudice ha disposto l'obbligo di presentazione all'autorità giudiziaria per due volte al giorno. A casa sua gli agenti hanno trovato tante altre raccomandante - le stesse che aveva usato per emettere le fase ricevute -, carte di credito e Postamat. La Questura sta ora cercando di accertare se la truffatrice abbia già colpito altre volte. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendia un bus con ragazzini delle medie: "Sy può colpire ancora, deve restare in carcere"

  • Cronaca

    Milano, Giuseppe Biesuz arrestato a Linate: l'ex Ad di Trenord fermato ai controlli, in cella

  • Cronaca

    Trovato ubriaco alla guida 2 volte in un giorno: tripla denuncia e sequestro di auto e motorino

  • mobilità

    A1 Rogoredo-Corvetto, prima i lavori e poi, tra 5 mesi, due autovelox

I più letti della settimana

  • Incendio bus sulla Paullese: autista dirotta e dà fuoco al mezzo: "Voglio vendicare i morti in mare"

  • Autista dirotta autobus con ragazzini e poi gli dà fuoco: "Da qui non esce vivo nessuno"

  • Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Meningite, morta Federica: ragazza di 24 anni

  • "C'è una bomba vicino al Duomo": telefonata fa scattare l'allarme, denunciato mitomane

  • Ragazzino fermato dalla polizia chiama i genitori, ma loro sono due ricercati: arrestati

Torna su
MilanoToday è in caricamento