Marito e moglie e la casa trasformata in una piazza di spaccio (coi figli dentro): arrestati

I due sono stati arrestati mercoledì sera. In casa trovati oltre cento grammi di cocaina

La droga sequestrata

Per qualche giorno li hanno tenuti d'occhio, per capire a cosa fosse dovuto quello strano viavai da quell'abitazione apparente normale. Poi, al momento giusto, quando hanno avuto la certezza che i loro dubbi fossero fondati, sono entrati in azione e li hanno bloccati. 

Mercoledì sera i carabinieri della compagnia di Corsico hanno arrestato marito e moglie - 45enne lei e 40enne lui, entrambi italiani e con precedenti - accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Da un po' i due erano finiti nel mirino degli investigatori, praticamente certi che la coppia avesse trasformato l'appartamento di famiglia - un'abitazione poco lontano dal centro sportivo comunale - in una sorta di piazza di spaccio a domicilio. Così, quando in serata l'uomo è tornato a casa, i militari hanno deciso di fermarlo e di farsi accompagnare all'interno. Lì la scoperta: 104 grammi di cocaina già pronta, sostanza da taglio, materiale per confezionare le dosi e mille euro in contanti, ritenuti guadagnati proprio spacciando. 

Marito e moglie - che hanno tre figli che vivono tutti con loro - sono stati processati giovedì mattina: lui è stato portato in carcere a San Vittore, mentre lei è stata sottoposta all'obbligo di firma. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

Torna su
MilanoToday è in caricamento