Butta la cocaina (e il bilancino) nel water, ma si incastrano: presi pusher e il suo complice

Arrestati due uomini di 20 e 43 anni. Vano il tentativo di disfarsi della cocaina

Ha cercato di disfarsi nel minor tempo possibile di tutto ciò che poteva metterlo nei guai. Ma, evidentemente, aveva fatto male i calcoli. Un uomo di 20 anni e un secondo uomo di 43, suo complice, sono stati arrestati giovedì sera dalla polizia a Rozzano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. 

Il primo a finire nella rete degli agenti della squadra investigativa del Commissariato Scalo Romana è stato il 43enne che è stato visto cedere qualcosa a una persona in strada. Il cliente è stato fermato e trovato in possesso di una dose di cocaina e così a quel punto i poliziotti hanno fermato anche il venditore. L'uomo, però, si è dimostrato da subito nervoso e aggressivo, cercando di colpire con calci e pugni gli investigatori. 

Dopo aver bloccato e perquisito il 43enne - trovato con due dosi di "coca" in tasca - i poliziotti si sono spostati a casa sua, nel palazzo da cui lo avevano visto uscire poco prima. Prima di entrare, gli agenti hanno sentito un cane abbaiare e hanno percepito distintamente il rumore dello scarico del water, segno evidente che all'interno ci fosse qualcuno. Una volta dentro, infatti, i poliziotti hanno trovato un pitbull - spesso utilizzato dai pusher per bloccare la polizia e ritardare i controlli - e proprio il 20enne, che ha cercato di fuggire per le scale prima di essere fermato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel water i poliziotti hanno scoperto alcuni involucri di droga e un bilancino di precisione, che evidentemente si erano incastrati. Inoltre sono stati sequestrati 14 grammi di cocaina che erano sul tavolo in cucina e altri 59 nascosti in una cassaforte. Gli agenti hanno poi messo le mani su 800 euro che erano nel portafogli del 43enne e 3.150 che erano sistemati in un borsone. Stando a quanto accertato dagli investigatori, il 20enne gestiva lo spaccio mentre il 43enne fungeva da "cavallino", andando in strada a vendere e consegnare le dosi. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento