Milano, passano la notte a spacciare fuori dalla discoteca: arrestati due pusher

In manette un 19enne e un 29enne, fermati alle 8 di mattina dalla polizia in via Toffetti

Con ogni probabilità avevano passato la notte a "lavorare". E a "turno" quasi finito per loro sono scattate la manette. Due uomini - un 19enne e un 29enne, entrambi italiani, il più grande con precedenti - sono stati arrestati domenica mattina dalla polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Gli agenti li hanno bloccati verso le 8 in via Toffetti, poco distante da una discoteca. I due sono stati trovati in possesso di poco meno di 700 euro in contanti e qualche dose di cocaina e marijuana. 

È verosimile, stando a quanto riferito dalla polizia, che i pusher lavorassero insieme e che avessero passato la notte lì in zona per spacciare ai giovani diretti nei locali. La droga che i poliziotti gli hanno trovato addosso sarebbe quella "avanzata" e i contanti sarebbero proprio quelli guadagnati con la cocaina e "l'erba". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Coronavirus, il sindaco Beppe Sala ha deciso: "Scuole chiuse a Milano per una settimana"

Torna su
MilanoToday è in caricamento