L'incubo di una mamma e dei suoi figli, per anni ostaggio del marito orco: "Vi faccio a pezzi"

L'uomo, un 53enne, è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia. La storia

Un padre padrone, un orco da non disturbare. Un uomo pronto a sputare contro la moglie e a prendere a testate i figli soltanto per sfogare la sua rabbia, la sua follia. Una spirale di violenza senza fine iniziata ormai oltre dieci anni fa e finita, per fortuna, mercoledì pomeriggio, quando i carabinieri lo hanno arrestato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. 

In cella, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, è finito un italiano di 55 anni, residente a Buccinasco. A bloccarlo sono stati i militari che nei mesi scorsi hanno raccolto la disperata richiesta d'aiuto della moglie, una donna - anche lei italiana - di 52 anni, e hanno iniziato a mettere insieme prove e indizi per incastrarlo.  

Ricostruire gli anni di terrore vissuti dalla 52enne e dai figli, che oggi hanno 18 e 24 anni, è stato un lavoro lungo, difficile. L'incubo era iniziato nel 2009, quando la vittima era stata minacciata con un coltello puntato alla gola e poi presa a calci in faccia e alla schiena davanti al figlio. Per due anni lei era riuscita ad allontanare quel marito violento, ma poi nel 2011 aveva deciso di dargli una seconda possibilità ed era ricominciato l'inferno, tra insulti, sputi, colpi al volto e forbici puntate contro la faccia. 

Follemente geloso, il 55enne più volte aveva detto ai familiari "vi faccio a pezzi, vi taglio e vi metto dentro un sacco" e il 4 febbraio scorso si era scagliato contro uno dei figli. Quando il fratello era intervenuto per difenderlo, il papà lo aveva ferito con un coltello e gli aveva dato una testata in faccia, rompendogli un dente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì, finalmente, la parola fine: i carabinieri sono andati a prendere il 55enne a casa sua e lo hanno portato nel carcere di San Vittore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • "Contagi nascosti e lavoratori senza mascherine": denunciata la Fondazione Don Gnocchi. La replica: "Falsità"

  • "Ci avete salvato dal mare e Milano ci ha accolto": la comunità etiope dona cibo per l'emergenza

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento