Arrestato un poliziotto corrotto a Milano: così faceva i soldi coi permessi di soggiorno 'facili'

In manette un assistente capo di cinquanta anni. Ricercati sua moglie e un intermediario

Ormai nella comunità di Chinatown era famoso. Praticamente tutti sapevano che in caso di necessità bastava rivolgersi a lui e al suo intermediario di fiducia. Proprio la sua fama, però, lo ha tradito. 

Un poliziotto della Questura di Milano, un assistente capo di cinquanta anni in servizio all'ufficio Immigrazione da una decina di anni, è stato arrestato martedì mattina dai suoi colleghi della Squadra Mobile con le accuse di corruzione e falso finalizzato all'emissione di permessi di soggiorno. Nella stessa ordinanza di custodia cautelare in carcere sono finiti anche la moglie dell'agente - una cinese, sua coetanea - e un terzo uomo, anche lui cinese, che sono al momento ricercati. 

I tre, stando a quanto accertato dagli investigatori guidati dal dirigente Lorenzo Bucossi, avevano messo in piedi una sorta di banda specializzata nel far avere - in cambio di soldi - i permessi di soggiorno ai cittadini orientali, tanto che la procura ha disposto per diciotto cinesi, che sarebbero i corruttori, l'obbligo di firma. 

L'indagine nata da una soffiata

L'indagine è partita a novembre del 2018, quando una donna ha segnalato agli agenti della Mobile quelle strane voci che si rincorrevano a Chinatown sulla facilità con cui era possibile avere il permesso di soggiorno. 

A quel punto, i poliziotti della nona sezione - coordinati dal dirigente Gianni Di Palma - hanno passato al setaccio le pratiche e sono arrivati al collega. Secondo le indagini, l'agente infedele "sistemava" le carte certificando la falsa conoscenza dell'italiano o una dichiarazione di ospitalità, inesistente. Il tutto in cambio di un tariffario che andava tra i 5mila e gli 8mila euro. 

Dal momento della "richiesta d'aiuto" all'emissione del permesso di soggiorno passava poco tempo e i soldi venivano poi prelevati personalmente dall'intermediario, che li divideva con il poliziotto. 

Le pratiche false emerse finora, stando agli accertamenti della Mobile, sarebbero almeno una trentina, ma non è escluso - anzi - che possano essere molto di più perché il vero dubbio degli investigatori, coordinati dai pm Prisco e Boccassini, è che la corruzione sia iniziata tanti anni fa. 

Sequestrata la villa a Milano

Oltre alle manette, per l'assiste capo è scattato anche un sequestro di beni. I poliziotti hanno infatti messo i sigilli a un appartamento a Famagosta e a una villetta in zona De Angeli. 

Entrambe le abitazioni erano intestata alla moglie dell'agente ed entrambe le abitazioni - la riflessione della Mobile - erano state comprate anche con i soldi ottenuti grazie ai falsi permessi di soggiorno. 

Gli arresti "uguali"

A novembre del 2017 le manette erano scattate per altri sei poliziotti dell'ufficio Immigrazione, fermati insieme a due imprenditori, che fungevano da intermediari per i cittadini arabi e cinesi. 

Anche loro erano accusati di aver venduto - per tre anni, dal 2013 al 2016 - permessi di soggiorno "falsi". Le loro tariffe andavano da qualche centinaia di euro fino a qualche migliaio di euro, a seconda della disponibilità economica dello straniero e della complessità della sua pratica. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (25)

  • Risposta in dialetto cinese durante l'interrogatorio: mi su minga. Mi su nagott.

  • ecco perche vogliamo l'immigrazione camuffandola come atto da'more verso il prossimo.. si .. il prossimo acquisto coi soldi sporchi !

    • ecco perchè la rendiamo così difficile vorrai dire... se fosse più facile chi si affiderebbe a sti truffatori dello stato? nessuno... invece così si foraggiano DAVVERO i criminali... del resto se il tuo capo ti da l'esempio di rubare non puoi far altro che adeguarti

      • Guarda che da noi non è difficile prendere il permesso di soggiorno. ovvio che per quelli che non vogliono fare sforzi, basta aprire il portafoglio.. anche fare la patente è difficile ma non impossibile.. eppure molti la comprano.. quindi stesso discorso, non è facilitare la patente, avresti solo piu' capre al volante, che è peggio.. io mi uniformerei a quegli stati dove queste leggi funzionano meglio. Prendiamo esempio da canada, australia...

        • invece è parecchio difficile oltre che molto costoso ma soprattutto ci vuole moltissimo tempo... tempo che spesso le persone non possono aspettare... per avere soldi mi serve un lavoro, e per il lavoro mi servono i documenti ma per avere i documenti mi servono i soldi che posso avere solo come? con il lavoro e se non posso lavorare in regola come posso fare? alla meglio faccio il muratore in nero per un po' alla peggio spaccio in giro per la città o rubo... minimo minimo per tutte le pratiche etc etc ci vogliono 2mila euro poi altri soldi per avere davvero i documenti in mano... e si parla di MESI... è esattamente in circuiti così contorti che nascono i furbi

          • In Svizzera ad esempio non puoi lavorare in nero, non puoi bi******re, non puoi essere un nullafacente. Di conseguenza non puoi viverci, e se ci provi ti rispediscono immediatamente in Italia.

  • il tipico made in italy

  • CLASSICO BUONISTA come tanti altri.

  • del resto se il tuo capo và sempre in giro in divisa come se nulla fosse dopo aver "prelevato" 49 milioni di euro degli italiani questo non deve aver avuto nessun rimorso nel prendere quelli degli stranieri dato che il "prima gli italiani" era stato effettivamente rispettato... prima frego gli italiani e poi pure gli altri. LADER

    • Noto che hai forte il nemico Salvini, magari tu apprezzavi il buon Renzi (si il bravo ragazzo di "ottima" famiglia) il servo UE che svendeva la sovranità nazionale, la sicurezza dei cittadini, la protezione dei confini per quel che soldino che in minima parte regalava ai bisognosi...ha combattuto la povertà con 80eu al mese alzando poi tutto il resto...lui non ha rubato nulla, nemmeno la sua fida Boschi (anche lei di ottima famiglia)! E lui non andava mica con le divise era più elegante perché quando scendeva dall' AIR RENZI non poteva mica farei vedere sportivo...in effetti è tutta colpa di Salvini anche quando un poliziotto (UNO) che è purtroppo un criminale, viene arrestato da più poliziotti che fanno egregiamente le loro indagini!!!Colpa di Salvini che non apre i porti ma i cittadini sono felici che non hanno un altro milione di disgraziati in giro per le strade....chiaro il PD faceva affari spacciandosi per cuori grandi e tutto era lecito????

      • ma chi se ne frega di renzi boschi e famiglie varie... che marciscano in galera... come chi ha usufruito di 49 milioni in modo illegittimo e poi ha pure scaricato tutte le colpe sul tesoriere (che vigliaccone).. questo è uno, l'anno scorso 6... quelli che han beccato poi... colpa di capitan conigliolo (lo dite voi che sia salvini) capitan conigliolo tweetta qualsiasi cosa perchè non queste? fa il grosso solo quando deve s****** qualche ragazzina? i porti chiusi sono una BARZELLETTA perchè di fatto a parte i casi grossi in cui fanno tutti i pitbull per il resto tutto continua come prima... addirittura a trieste arrivano 20 persone al giorno minimo.. solo a trieste... altro che porti chiusi la gente si beve qualsiasi fandonia ormai... e ripeto, chissenestrafrega del pd, cioè se uno è un cretino si deve giusti******re trovandone uno più scemo? perchè non si può mai guardare a qualcosa di meglio ma solo al peggio per giusti******re che sono sempre tutti dei cialtroni? noia

        • Gianni buttati in politica!!! Le stronzate le sai dire bene. di ignoranza tipica dei politici ne hai in abbondanza, come fancazzista anche qui prerogativa tipica dei politici e sindacalisti sei perfetto. Come gestire un paese ed i problemi non ne capisci un c...o ma lo insegni a tutti. Sei pefetto. Manca solo il nome del partito ed il simbolo. Io direi il partito dell'Asino e come simbolo la testa dell'equino che raglia.

          • tutto quello che vuoi ma che i porti siano chiusi solo per i casi mediatici è una verità, chiedilo a siciliani e pugliesi... che a trieste arrivino minimo 20 persone al giorno è altrettanto vero e denunciato in questi giorni proprio dal sindaco della città. mi chiedo, perchè capitan conigliolo usa tweetter per prendere in giro chi lo contesta o per anticipare importanti operazioni di polizia ancora non pubbliche e non prende mai parola per questioni del genere?

  • nomi e cognomi.....questo da dove arriva??? origini???

    • e gli altri 6 del 2017? solitamente quelli delle forze dell'ordine sono tutti bianchi italici eh... poi magari si tratta dell'unica squadra fatta di "stranieri" ma secondo me trattasi di maschio italico.

  • pecunia non olet... altro che onlus e onlus... ora che si fa? una legge contro la polizia di stato come quella contro le onlus? banda di clown che non siete altro capitan conigliolo come mai non tweetta niente?

    • Ma tu sei fuori come un balcone e come tale da internare. Tu mischi la materia organica che espelli col cioccolato perchè hanno lo stesso colore. Sei pericoloso

      • intanto gli amichetti di capitan conigliolo per anni e anni e anni si sono fatti i soldini sulle spalle di povera gente e si sono perfino fatti la villetta a de angeli... questi non sono delle onlus capito? questi sono quelli che dovrebbero controllare che tutto sia a posto, che la legge venga rispettata e guarda un po'? non lo fanno... e si prendono sia lo stipendio che i proventi truffaldini dei loro porci comodi...

        • Cambia pusher !!

          • e tu vai a portare le arance ai tuoi amichetti, magari vacci con capitan coniglio e fatevi pure un selfie

            • Ma chi ti mantiene per dire tutto il giorno e tutti i giorni della settimana queste stronzate? Mi sa che sei uno di quei derelitti che sfruttano cassa itegrazione o altri sussidi, falso invalido o falso cieco. Il cervello non ti funzione e di questo bisogna premderne atto.

              • muchela, lader d'un lader!

                • Ma muchela ti de fa l'asin che el fe (fieno) el custa car !!

  • Il marcio in Italia è dappertutto

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Alba di sangue a Milano, rissa fuori dalla discoteca: ragazzo accoltellato alla schiena

  • Cronaca

    "Negro di m...", ragazzino di 13 anni insultato durante un torneo di basket a Milano

  • Rogoredo Corvetto

    Blitz della Polfer in stazione a Rogoredo: scalo passato al setaccio, due denunce

  • Attualità

    Il maltempo mette in ginocchio le api, Coldiretti: "In Lombardia crolla la produzione di miele"

I più letti della settimana

  • Milano, aggredisce i poliziotti con un coltello: "Vi sgozzo, paese di me...", 23enne arrestato

  • Incidente in A8, Suv tampona camion e si ribalta: morti due ragazzi, altri due feriti. Foto

  • Volo Alitalia Milano-New York riatterra dopo pochi minuti a Malpensa

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Sciopero generale dei mezzi: a Milano venerdì rischio stop a metro, tram, autobus Atm e treni

  • Milano, ragazza di 18 anni violentata al parco: l'ultimo bicchiere di whisky, poi lo stupro

Torna su
MilanoToday è in caricamento