Affitta la sua stanza su Kijiji, poi schiavizza e molesta le coinquiline: arrestato un 33enne

Due le vittime accertate. È accusato anche di lesioni e maltrattamenti sulla sua ex compagna

Tutte le donne che passavano da quella casa avevano sempre lo stesso trattamento. Minacce, insulti, costrizioni, quasi come se fossero schiave, le sue schiave personali. Perché - così diceva alle sue vittime - lui aveva "carenza di affetto" e "bisogno di una ragazza", tanto da attirarle da lui anche con un tranello online. Adesso, però, in quella casa - un appartamento a Rozzano - dovrà starci da solo per un po', agli arresti domiciliari. 

Martedì mattina, i carabinieri della tenenza di Rozzano hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un uomo di trentatré anni, residente in città, accusato a vario titolo di lesioni personali, maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, sequestro di persona e violenza sessuale. 

Botte e minacce alla fidanzata

La prima a cadere nella sua rete è stata la sua compagna, una ragazza di ventuno anni. Dopo i primi giorni in cui si era mostrato dolce e attento, il 33enne ha iniziato a pressarla per farle lasciare il lavoro affinché potesse stare tutto il giorno insieme a lui. E una mattina di inizio novembre, proprio durante una discussione per questo motivo, l'ha colpita con due schiaffi in pieno volto, costringendo la vittima a una visita al Fatebenefratelli, dove i medici le hanno diagnosticato un trauma con tre giorni di prognosi. 

A quel punto, la giovane ha deciso di scrivere la parola fine sulla relazione, prima di ripensarci per le scuse - in quel momento apparse sincere - dell'uomo. In un attimo, però, la situazione è peggiorata ulteriormente, con lui che l'ha chiusa a chiave in casa ogni volta che usciva e le minacce - "Cerco te e i tuoi familiari" - dopo la seconda decisione di interrompere la relazione. A convincere la 21enne a denunciarlo, quasi un mese dopo, è stata una telefonata ricevuta una mattina in cui l'ex le ha urlato "Sei morta". 

L'annuncio su Kijiji e il sesso 

Lui, però, evidentemente non si è arreso e qualche mese ha colpito ancora. La sua seconda vittima è stata una ragazza cubana di venticinque anni. Le loro strade si sono incrociate quando la donna ha risposto a un annuncio su Kijiji - inserito da un fantomatico "Mario" - per una stanza in affitto a Rozzano per 275 euro. È stato lo stesso uomo ad andare a prendere la ragazza in auto ad Assago il giorno dell'appuntamento per poi accompagnarla a casa. 

Il giorno dopo, al momento della consegna dei soldi, è iniziato l'incubo della 25enne. Il 33enne le ha esplicitamente detto che da quel momento avrebbe dovuto fare tutto quello che voleva lui, compreso avere rapporti sessuali insieme, altrimenti le avrebbe fatto del male. Per essere più credibile, ha messo a verbale la vittima, le ha confessato che l'annuncio online serviva proprio a quello e l'ha sequestrata in casa e le ha tolto il cellulare, tanto da convincere la giovane a cedere dopo tre giorni, durante i quali l'ha obbligata a dormire con lui. 

È stata lei stessa, approfittando di un momento di distrazione dell'aguzzino, a fuggire e a rivolgersi ai carabinieri. 

L'altra vittima di Kijiji

Mentre i militari raccoglievano prove ed elementi utili per incastrarlo, lui è riuscito ad "andare a segno" ancora una volta, con un modus operandi praticamente identico. 

A a cadere nella trappola dell'annuncio online, qualche mese fa, è stata una ragazza italiana di ventuno anni. Anche per lei l'inferno è iniziato praticamente subito, con la stessa scia di sequestri, avance sessuali, pressioni psicologiche e notti passate forzatamente nello stesso letto. 

E quando lei ha trovato la strada per andare via di casa, dopo avergli già dato i soldi dell'affitto, ha iniziato a perseguitarla arrivando a tempestarla di telefonate e messaggi. Lei, l'ultima sua vittima, terrorizzata e spaventata era ormai pronta a lasciare il lavoro e tornare a casa sua al Sud pur di fuggire da quell'incubo. 

A mettere fine a tutto ci hanno pensato i carabinieri di Rozzano, che una volta ottenuta l'autorizzazione dal Gip hanno arrestato il 33enne.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

Torna su
MilanoToday è in caricamento