Folle mattina in commissariato: fermato prende a testate il muro, poi ferisce due agenti

L'uomo, ventinove anni, è stato arrestato. Due poliziotti sono finiti al Policlinico. I fatti

Ha insultato gli agenti, li ha minacciati e poi, non contento, li ha mandati in ospedale. Un uomo di ventinove anni, un cittadino peruviano, è stato arrestato martedì mattina dalla polizia con le accuse di resistenza, lesioni e violenza a pubblico ufficiale. 

Il suo "show" è iniziato alle 5.40, quando una Volante lo ha fermato mentre scavalcava il cancello del condomino al civico 10 di via Corsico. I poliziotti, accertato che era senza documenti, lo hanno fatto salire in auto - non senza fatica - e lo hanno portato in Commissariato. 

Lì, il ragazzo ha iniziato a prendere a testate il muro della camera dei fermati, tanto che due agenti sono dovuti intervenire per bloccarlo. Proprio loro hanno dovuto fare i conti con la violenza del ragazzo, che li ha aggrediti e feriti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due sono finiti al San Paolo e a entrambi i medici hanno diagnosticato una prognosi di sette giorni. Anche l'arrestato è finito in ospedale, al Policlinico, per essere medicato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 29 morti e 84 nuovi casi ma pochi tamponi

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: + 402 nuovi casi positivi su quasi 20mila tamponi

  • All'Antico Vinaio a Milano, il 15 giugno apre il mitico locale delle schiacciate fiorentine

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento