Prostituzione, estorsioni, mannaie, shaboo e ketamina a Chinatown: nove arresti a Milano

Durante le attività di indagine sono stati sequestrati trecento grammi circa di metamfetamina cloridrato, ventiseimila euro di provenienza illecita, nonché diverse armi da taglio

Una delle estorsioni

Sfruttavamento della prostituzione, estorsione e spaccio di stupefacenti. Sono queste le accuse nei confronti di nove cittadini cinesi arrestati dagli uomini della Squadra mobile della questura di Milano.

L'operazione AnMo Dian - dal cinese “negozio di massaggi” - ha portato allo smantellamento di un’organizzazione criminale che operava a Milano, in particolarmodo nel quartiere Chinatown.

TUTTI I DETTAGLI DELL'INCHIESTA

Martedì la polizia ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Milano Stefania Donadeo, su richiesta della sostituto procuratore Angelo Renna. I reati contestati sono stati commessi tra l’agosto 2014 e l’ottobre 2015. In carcere sono finiti sette uomini e due donne, tra i ventuno e i trentotto anni. 

Sono ancora ricercati, perché destinatari del medesimo provvedimento, altri due cinesi di diciannove e ventidue anni, attualmente all’estero. 

VIDEO: ESTORSIONI AI COMMERCIANTI

chinatown arresti-3

Le indagini, avviate nell’agosto 2014 a seguito di un tentativo di estorsione ai danni di un centro massaggi cinese di via Bertini hanno permesso di delineare l’esistenza di un’associazione per delinquere, operante nell’ambito della locale “Chinatown”, dedita alle estorsioni ai danni di esercenti cinesi, allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo metamfetamina cloridrato (shaboo) e ketamina, nonché allo sfruttamento della prostituzione di giovani connazionali presso alcune case di prostituzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante le attività di indagine sono stati sequestrati trecento grammi circa di metamfetamina cloridrato, ventiseimila euro di provenienza illecita, nonché alcune armi da taglio, tra cui tre machete. Oltre a questo capoluogo, l’operazione ha interessato anche le province di Gorizia e Vercelli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

Torna su
MilanoToday è in caricamento