Milano, va a casa dell'amico ai domiciliari con la droga in tasca: ragazzo di 20 anni arrestato

In manette un italiano di venti anni, arrestato dalla polizia per detenzione ai fini di spaccio

Si è trovato nel posto sbagliato, al momento sbagliato. Un ragazzo di venti anni, un giovane italiano, è stato arrestato mercoledì dalla polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le manette per lui sono scattate in serata, quando gli agenti hanno "fatto visita" a un uomo costretto ai domiciliari nella sua casa di via Valtellina. 

Lì i poliziotti, insieme al proprietario dell'appartamento - un 40enne appena scarcerato da San Vittore - hanno trovato il ventenne e hanno deciso di controllare anche lui.

Dalla tasca del giovane sono saltati fuori 148 grammi di cocaina, mentre nella sua abitazione - poi passata al setaccio dagli investigatori - sono stati trovati altri 120 grammi di hashish, 35 grammi di cocaina e 176 euro in contanti. 

A quel punto per il ragazzo sono scattate le manette. 

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Omicidio suicidio a Milano: ammazza il fratello a coltellate, poi si impicca al balcone di casa

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Temporali di "forte intensità" in arrivo a Milano: scatta l'allerta meteo di codice giallo

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento