Milano, preso "l'appassionato" dei motorini MiMoto: arrestato mentre rubava specchietti

I poliziotti l'hanno fermato mentre smontava uno specchietto. Ne aveva rubati già altri due

Uno lo stava smontando esattamente in quel momento, senza accorgersi che ad osservarlo c'era la polizia. Altri due invece li aveva già presi e "sistemati". E proprio quel bottino lo ha incastrato. 

Un uomo di cinquantadue anni, con una particolare "passione" per gli scooter elettrici in sharing di MiMoto, è stato arrestato domenica sera dalla polizia con l'accusa di tentato furto aggravato e ricettazione. 

I guai per lui sono iniziati verso le 21, quando una Volante impegnata in un normale giro di controllo del territorio lo ha notato con fare sospetto accanto a uno dei motorini gialli in viale Argonnne. È bastato poco agli agenti per capire che il 52enne stava smontando gli specchietti nel tentativo di rubarli. 

Un tentativo che, evidentemente, era andato già a segno poco prima, tanto che i poliziotti hanno trovato nel bauletto del suo scooter altri due specchietti, sempre di MiMoto. A quel punto per l'uomo sono scattate le manette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 46. Primo caso nel milanese

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

Torna su
MilanoToday è in caricamento