Milano, cerca di rubare in hotel ma il facchino lo vede e lo blocca dopo una scazzottata

E' accusato di rapina - e non furto - proprio per la reazione contro il dipendente dell'albergo

Repertorio

E' entrato di nascosto all'interno di un albergo in via Domenico Scarlatti a Milano, l'hotel Andreola Central, con l'idea di arraffare quante più cose possibili. Per sua sfortuna un facchino dell'hotel, zona Stazione Centrale, ha visto tutto e, dopo aver lanciato l'allarme è riuscito a bloccarlo. A finire in manette per rapina è un marocchino di 51 anni. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri.

Stando a quanto ricostruito dai militari, attorno alle 22.30 di lunedì, dopo essersi intrufolato nell'albergo, l'uomo ha prima rubato uno smartphone, uno zaino e 40 euro nella zona lavanderia - di proprietà del dipendente dell'hotel che poi lo ha bloccato - poi si è spostato nei piani alti della struttura. E' stato proprio lì che, dalle immagini del servizio di videosorveglianza, il proprietario italiano e un dipendente camerunense di 40 anni hanno notato il sospetto.

A fermare ogni intenzione del ladro ci ha poi pensato lo stesso facchino 40enne, dopo un tentativo di fuga del nordafricano e una scazzottata. Addosso nascondeva quanto precedentemente rubato. E' accusato di rapina - e non furto - proprio per la reazione contro il 40enne, che però ha rifiutato il trasporto in ospedale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento