Arrestato Mirko Rosa, titolare del noto MirkOro: con lui altri 10 in carcere

I militari della guardia di finanza hanno arrestato 11 persone

L'uomo

Undici persone, tra cui Mirko Rosa, titolare della catena di compro oro MirkOro, sono state arrestate nella mattinata di sabato 20 giugno dai militari della guardia di finanza. Le misure cautelari sono state eseguite nell'ambito di un'operazione contro un gruppo, attivo nel Legnanese e nei comuni vicini, accusato di vari reati fiscali ma anche di simulazione di reato e incendio doloso. Reati che secondo gli investigatori avevano permesso agli arrestati di raggiungere una posizione di egemonia nel settore dei «compro oro» (video: quando Mirko Rosa insulta la polizia a bordo di una Ferrari).

Capo dell’organizzazione Mirko Rosa, noto alle cronache per le sue pubblicità in cui i protagonisti erano istituzioni e religiose, sia per le “ricompense” promesse a coloro che avessero fornito elementi utili per l’individuazione dei responsabili dell’assassinio di Yara Gambirasio e della titolare di una gioielleria di Saronno uccisa all’interno del proprio esercizio. 

L’imprenditore già prima del provvedimento emesso dall’autorità giudiziaria di Busto Arsizio, stava scontando la misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno della durata di due anni, in quanto, nel luglio scorso, era stato arrestato in flagranza, per reati di maltrattamenti in famiglia e di violenza commessi nei confronti della propria convivente.

Oltre 23 le attività economiche finite nel mirino dei militari del gruppo della guardia di finanza di Legnano, i quali hanno accertato che l’oro di provenienza delittuosa ricevuto (o quantomeno, determinati quantitativi dello stesso), veniva “ripulito” attraverso fusione presso fonderie a ciò deputate o attraverso annotazioni fittizie nei registri dei negozi appartenenti alla rete. Non solo: le attività avrebbero sottratto al fisco un flusso di denaro di oltre 5,4 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

Torna su
MilanoToday è in caricamento