Deve farsi due anni di carcere, pregiudicato fermato durante i controlli per il coronavirus

L'uomo ha cercato di fuggire dopo aver spinto un militare ma è stato bloccato e arrestato

Repertorio

Poco prima delle mezzanotte di giovedì, nel corso di un servizio di controllo sul rispetto delle prescrizioni sul Coronavirus, i carabinieri hanno fermato in via Cassinis a Milano, un taxi con a bordo un disoccupato marocchino di 44 anni noto alle forze dell’ordine. L'uomo ha reagito spingendo un militare per cercare di guadagnare una via di fuga ma è stato bloccato.

Lo ha riferito l’Arma, spiegando che il nordafricano è stato immobilizzato dopo pochi metri al termine di una breve colluttazione.

Dai controlli è emerso che l’uomo è risultato destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso il 6 aprile 2019 dalla Procura di Monza, dovendo espiare la pena di due anni per maltrattamenti in famiglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 44enne è stato quindi recluso nel carcere di Bollate e denunciato a piede libero per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento