Milano, sequestrate 1260 dosi di shaboo: arrestato spacciatore della "droga da zombie"

In manette è finito un cittadino cinese di quaranta anni: aveva 126 grammi di shaboo

Con quei 126 grammi di droga avrebbe potuto guadagnare oltre trentamila euro. Gli era bastata una semplice scatola dell'iPhone per nascondere il suo "tesoro" e tenerlo al sicuro. Purtroppo per lui, però, a osservare tutte le sue mosse c'erano già i poliziotti, che lo hanno fermato. 

Un uomo di quaranta anni - Yougan Zhou, un cinese irregolare e con un precedente del 2014 per lesioni personali - è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Le strade del quarantenne e dei poliziotti si sono incrociate verso le 19 di lunedì sera, quando gli agenti - che già lo tenevano d'occhio - lo hanno visto fuori da un palazzo di via Padova. Per circa mezz'ora, il pusher ha continuato a passeggere nervosamente avanti e indietro e ha più volte parlato al cellulare, come se fosse in attesa di incontrare qualcuno. A quel punto, convinti di non fallire, gli uomini della Mobile sono entrati in azione e lo hanno bloccato. In mano, i poliziotti gli hanno trovato tre grammi di shaboo - la droga sintetica molto in voga tra le comunità asiatiche - e un mazzo con tre chiavi. 

Nonostante la reticenza del quarantenne, la Mobile - dopo diversi tentativi - è riuscita ad arrivare all'appartamento dello spacciatore: una casa al secondo piano di un condominio di via Padova dove l'uomo era ospitato da un connazionale, all'oscuro di tutto. Nella camera "dedicata" al cinese gli agenti hanno scoperto - nascosti nella scatola di un'iPhone 6 - due involucri con 99,6 grammi e 9,1 grammi di shaboo e un pacchetto di Marlboro con all'interno altre quindici dosi di droga, per un totale di 14,4 grammi. Nello stesso "nascondiglio", i poliziotti hanno trovato anche 1890 euro in contanti. 

È probabile, stando alle ricostruzioni degli investigatori, che l'uomo lavorasse sia da intermediario - vendendo poi a piccoli spacciatori, con ogni probabilità filippini, tra i più presenti nel mondo dello spaccio di shaboo - sia come pusher al dettaglio. Dai 126 grammi sequestrati il cinese avrebbe ricavato 1260 dosi per un valore sul mercato di oltre trentamila euro. 

Lo shaboo - la droga che "trasforma gli assuntori in larve umane, in zombie", come spiegarono i carabinieri dopo un maxi sequestro - viene infatti venduta in dosi da 0,1 grammi a un prezzo tra i venticinque e i trenta euro. 

Foto: la droga e i soldi sequestrati 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Shaboo soldi polizia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento