Trenord: arrivano le guardie giurate armate contro balordi e vandali

La disposizione della Regione Lombardia: si parte da Treviglio, poi il resto della regione

Assistenza Trenord

"Parte Da Bergamo, Treviglio e Como il nuovo piano sicurezza Trenord voluto dalla Regione. Proseguira' poi nei prossimi giorni in tutte le province lombarde". Lo fa sapere l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilita' Alessandro Sorte, con le pattuglie di vigilantes sui convogli.

"Il Governo non batte un chiodo - prosegue l'assessore -. Sulla sicurezza e' completamente latitante, benche' la responsabilita' sia tutta nelle sue mani. La Regione fa supplenza, nell'interesse dei cittadini, perche' la sicurezza di chi viaggia e dei lavoratori impegnati ogni giorno sui treni e nelle stazioni, per noi, e' al primo posto".

"Avevamo chiesto di potenziare la polizia ferroviaria, poi avevamo insistito perche' il Governo lasciasse sul territorio lombardo i militari impiegati per l'Expo. Picche. E' cosi' che abbiamo deciso - conclude Sorte - di mettere in campo prima i vigilantes, che hanno avviato la sperimentazione migliorando sensibilmente la sicurezza e ora, grazie anche alla collaborazione delle Prefetture, arriva personale ancor piu' qualificato: le guardie armate. Naturalmente saranno concentrate sulle linee piu' calde, dove le aggressioni si moltiplicano".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

Torna su
MilanoToday è in caricamento