Milano, assalto alla sede di Forza Nuova di via Palmieri

Un folto gruppo di persone, a Milano, ha tentato di assaltare una sede associativa che ospita anche il movimento di Forza Nuova. Protesta contro il Festival Boreal

Porta devastata durante blitz

Un folto gruppo di persone, a Milano, ha tentato di assaltare una sede associativa che ospita anche il movimento di Forza Nuova. A riportarlo è il blog della federazione cittadina.

"Giovedì sera - si legge sul sito - una trentina di militanti antifascisti armati di caschi e mazze hanno cercato di sfondare la porta della sede di Forza Nuova in Via Palmieri 1. Hanno dovuto desistere dall'impresa solo grazie all'intervento degli abitanti del palazzo che li hanno costretti ad andarsene''.

Marco Mantovani, il coordinatore, ha precisato che la sede è ospitata all'interno di un'associazione di inquilini (già al centro di tensioni per l'attività antiracket) denominata 'associazione uniti per il quartiere'.

L'assalto è avvenuto nel tardo pomeriggio di giovedì ma la notizia non è stata divulgata. La polizia ha precisato che all'azione hanno presumibilmente partecipato una decina di giovani appartenenti a varie realtà antagoniste, approfittando del fatto che i militanti erano al contestato Festival Boreal a Cantù.

I manifestanti hanno appoggiato delle spranghe davanti all'ingresso, forse come segno di intimidazione, e hanno scritto alcune frasi sulla porta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

Torna su
MilanoToday è in caricamento