Fratello e sorella insultati, picchiati e legati al letto: arrestata la badante, incastrata dal video

In manette una badante 52enne. Così maltrattava un fratello e una sorella di 81 e 86 anni

Il momento in cui la badante lega l'anziano con la sciarpa

Quando la vedevano arrivare nella stanza, smettevano praticamente di fare tutto. Lui - ottantuno anni e costretto sulla sedia a rotelle - abbassava lo sguardo e indietreggiava con il corpo, come a volerla tenere lontana, come a volersi difendere. Perché quella donna, che in realtà doveva accudirli e curarli, per l'uomo e per sua sorella era ormai diventata un aguzzino, un incubo dal quale scappare. 

E venerdì sera, al termine di un'indagine lampo, a liberare le due vittime ci ha pensato la Squadra Mobile di Milano, che ha arrestato la loro badante. In manette, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, è finita una ecuadoriana di cinquantadue anni. 

Video | Schiaffi e spintoni: le immagini che incastrano la badante

Abbandonati in casa dalla badante

La donna era diventata l'assistente dei due anziani - un 81enne e una 86enne, entrambi con problemi motori e di senilità - nel 2015, quando era stata scelta da un amministratore di sostegno incaricato dal tribunale perché i due non hanno più nessun parente in vita. Alla fine di quell'anno fratello e sorella erano anche stati ascoltati dall'autorità giudiziaria per verificare che tutto stesse andando per il meglio e loro, in presenza della 52enne, non si erano lamentati. 

Lo scorso agosto, però, è arrivato il primo segnale "strano". La polizia è stata allertata da un vicino di casa degli anziani - che vivono in zona Città Studi -, che ha raccontato di alcune urla strane che arrivavano dall'abitazione dei due. Una volta lì, gli agenti hanno accertato che l'81enne era caduto e che sua sorella chiedeva disperatamente aiuto perché la badante in quel momento non era con loro. Poco dopo la donna è tornata e ha aggredito e insultato gli uomini dell'Ufficio prevenzione generale della Questura, che alla fine l'hanno denunciata per abbandono di persona incapace e per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. 

Foto - Il momento dello schiaffo

badante schiaffo anziano-2

La donna costretta a dormire in cucina

A quel punto, il "fascicolo" è passato agli investigatori della Squadra Mobile, diretta da Lorenzo Bucossi, che hanno chiesto l'autorizzazione - poi arrivata a metà novembre - per installare a casa dei due anziani una telecamera nascosta. Da quelle immagini, guardate per tre giorni ininterrotti dagli agenti, i poliziotti sono riusciti ad aprire uno squarcio su quello che accadeva davvero nell'appartamento. 

La Mobile ha così appurato che le violenze, fisiche e psicologiche, erano praticamente continue e quotidiane. Ad esempio, la badante - senza minimamente preoccuparsi dei due anziani - aveva messo una brandina in cucina e aveva costretto l'86enne a dormire lì, in modo tale che lei potesse occupare la sua camera da letto. 

Gli schiaffi e la sciarpa sulla bocca

In un'altra occasione, ripresa chiaramente dalla telecamera, la 53enne aveva insultato l'anziano chiedendogli di alzarsi da solo dalla sedia a rotelle e lo aveva poi colpito con uno schiaffo, spingendolo con forza a letto. Lui stesso era costretto - per volere della donna - a restare anche per tredici ore di fila a letto, spesso anche con la luce spenta.

Venerdì sera l'ultimo episodio: la badante ha preso una sciarpa, l'ha stretta alla bocca dell'uomo e lo ha legato al letto perché - queste le sue parole - "voglio dormire tranquilla, non si parla". 

Esattamente in quel momento gli agenti della sezione reati contro i minori - guidata dalla dottoressa Rita Fabretti - sono entrati in casa e hanno fermato la badante, che ha qualche vecchio precedente per furto e per liti, sempre durante il suo lavoro da assistente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì l'arresto è stato convalidato e la 52enne è stata messa in carcere. Ora rischia dai due ai sei anni di prigione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

Torna su
MilanoToday è in caricamento