Feto in Bicocca, forse un aborto terapeutico

Nell'involocro del corpicino trovato in una cella frigorifera il nome di una dottoressa che aveva lavorato per l'istituto universitario

Università Bicocca, piazza della Scienza

Sull'involucro che conteneva il feto trovato nel Dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze dell'Università Bicocca di Milano lunedì scorso, c'era un foglio con su scritto il nome di una dottoressa che ha lavorato in passato nella struttura.

E' uno degli elementi su cui stanno facendo accertamenti gli investigatori nell'ambito dell'inchiesta aperta dalla Procura di Milano, al momento senza ipotesi di reato né indagati.

Dai primi accertamenti, inoltre, il feto presenterebbe punti di sutura riferibili ad un aborto terapeutico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

Torna su
MilanoToday è in caricamento