Divorzio Berlusconi, Veronica Lario ricorre in cassazione contro la revoca dell'assegno

L'ex moglie del leader di Forza Italia si è scagliata contro la sentenza della corte d'Appello

Veronica Lario e Silvio Berlusconi

Prosegue la battaglia giudiziaria per l'assegno di mantenimento post divorzio tra l'ex primo ministro Silvio Berlusconi e Veronica Lario. L'ex first lady ha presentato un ricorso in cassazione contro la sentenza dello scorso novembre della corte d'appello di Milano con cui le è stato revocato l'assegno divorzile di 1.4 milioni di euro al mese che, come stabilito dal tribunale di Monza, avrebbe dovuto versarle il leader di Forza Italia.

Il legale di Veronica Lario, Maria Cristina Morelli, aveva definito "profondamente ingiusta", la decisione dei giudici. E nei giorni scorsi è arrivato il ricorso in cassazione, entro il termine di 60 giorni. Ora gli avvocati del cavaliere avranno 40 giorni per replicare, mentre i giudici della cassazione dovranno decidere se nella sentenza di secondo grado è stata applicata la legge, se non fosse così gli atti verranno ritrasmessi a Milano. E potrebbe iniziare una nuova causa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

Torna su
MilanoToday è in caricamento