BikeMi, nel 2012 le biciclette prelevate un milione e mezzo di volte

I dati del bike sharing meneghino: un milione e mezzo di prelievi, 180 stazioni nella sola Cerchia dei bastioni

Stazione BikeMi appena installata (foto Brambilla)

Bike sharig letteralmente significa condivisione delle biciclette ed è un servizio di mobilità sostenibile sempre più diffuso in Italia ed in particolare a Milano. Il sistema meneghino è quello più esteso ed utilizzato della penisola e comprende, nella sola cerchia dei Bastioni, ben 180 stazioni disponibili.

A partire dal marzo 2012 il servizio si sta estendendo sempre più. Secondo gli ultimi dati del Comune di Milano, in poco più di un anno l’incremento delle stazioni, fuori dalla cerchia, è aumentato del 50%, anche se quelle più frequentate si confermano essere Cadorna, Duomo e San Babila.

Le postazioni di BikeMi stanno aumentando in particolare in prossimità delle stazioni ferroviarie, della metropolitana, delle tramvie e dei luoghi di grande attrazione come uffici pubblici, università, cinema e teatri. I cittadini milanesi, ma anche tutte quelle persone che ogni giorno raggiungono il capoluogo lombardo per lavoro, sembrano apprezzare questo servizio.

In base ai dati, infatti, il servizio rispetto al 2011 ha avuto altissime adesioni: «Il totale dei prelievi nel 2012 è di 1.426.682, il 32% in più rispetto al 2011 - confermano dall’ufficio stampa del Comune -. Anche il totale degli abbonamenti annuali, che si aggira su 16.518, è aumentato del 24% in più rispetto al 2011». Discorso analogo, anche se l’incidenza di aumento è leggermente inferiore, vale per gli abbonamenti giornalieri effettuati nel 2012, il 18,6% in più rispetto al 2011 e per quelli settimanali, aumentati dell’11,5%.

«Il maggior numero dei prelievi avviene nei giorni feriali, da lunedì a venerdì, dati che confermano la tendenza a utilizzare la bicicletta per gli spostamenti per lavoro e non solo per il tempo libero», hanno spiegato gli addetti stampa del Comune.

In occasioni speciali, come la Fashion Night Out, Halloween e San Silvestro, oltre che durante il periodo estivo, il servizio viene prolungato ed è quindi utilizzato anche da un pubblico diverso come per esempio quello dei turisti. BikeMi è disponibile tutto l’anno dalle 7 della mattina alle 24. Per accedervi è sufficiente avere il classico abbonamento che può essere giornaliero, settimanale e annuale.

Una volta in possesso dell’abbonamento si possono utilizzare le biciclette targate comune di Milano gratuitamente per i primi trenta minuti, in seguito viene applicata una tariffa oraria del costo di 0,50 centesimi. Il tempo del singolo noleggio non può superare le 2 ore, oltre questo termine la tariffa è di 2 Euro all'ora e dopo 3 volte che il limite è stato superato l'abbonamento può essere bloccato.

Il prelievo di un'altra bicicletta può avvenire dopo 10 minuti dalla riconsegna. La bicicletta può essere restituita in qualsiasi stazione agganciandola a uno stallo. Se non ci sono stalli liberi sul display appare l'indicazione della stazione più vicina dove riconsegnare la bicicletta entro 15 minuti senza ulteriori costi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • Milano, auto piomba alla fermata del bus in via Novara: due investiti, gravissima una donna

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento