Omicidio a Milano, bimbo di 2 anni ucciso di botte in via Ricciarelli: padre in fuga per ore

Il dramma mercoledì mattina in via Ricciarelli. Secondo la testimonianza della madre, il piccolo è stato picchiato dal padre, che è poi fuggito. L'accaduto e le foto

Sul posto la polizia (foto Melley/MilanoToday)

Un bimbo di due anni è stato trovato morto mercoledì mattina in un appartamento al piano terra di via Ricciarelli 22, zona San Siro. 

A dare l'allarme al 112 il padre del piccolo, il 25enne croato Aljica Hrustic, che è stato a lungo in fuga prima di essere bloccato. I soccorritori del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso del bambino. Sul suo corpo c'erano evidenti segni di violenza: il bimbo aveva lividi su tutto il corpo.

Dopo aver chiamato i soccorsi il genitore si è allontanato. In casa, al momento dell'arrivo di polizia e 118, c'era soltanto la mamma del bambino, Silvija Z., una croata di 23 anni, in stato di gravidanza. Del padre, invece, non c'erano più tracce. 

Entrambi i genitori del piccolo sono croati. Le forze dell'ordine in passato non erano mai intervenute nel domicilio della famiglia, che da circa due mesi occupava abusivamente l'appartamento di via Ricciarelli, all'interno di un condominio Aler.

La notte folle del papà: il figlio ucciso a botte e la fuga con le bimbe

La chiamata ai soccorsi

Alle 6 del mattino il padre Aliza Hrustic ha chiamato il 112 parlando di un bambino che aveva bisogno di aiuto. Ma all'arrivo dei soccorritori il piccolo era già morto.

Su tutto il suo corpo aveva segni evidenti di percosse, tra cui una ferita alla testa. I suoi piedi erano fasciati perché si era fatto male. Ad affermare che il piccolo fosse stato picchiato dal padre è stata la madre stessa.

Stando a quanto accertato dal medico legale, il piccolo è morto proprio per le lesioni riportate a causa delle percosse. 

La testimonianza di un familiare

Secondo quanto dichiarato da Secic Bardo, zio del presunto omicida, il padre del bambino non ha un lavoro fisso, "vive così come capita" e in passato aveva avuto comportamenti violenti anche con Bardo stesso, che dopo essere stato colpito alla testa, avrebbe voluto vendicarsi. 

"Se lo vedevo prima di questa cosa, io lo ammazzavo e sarebbe stato meglio. Si merita l'ergastolo", ha detto l'uomo, che dopo aver saputo del nipotino, si è precipitato in via Ricciarelli.

Video: le parole di Secic Bardo, zio del presunto omicida

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

(La testimonianza di un vicino, video Melley)

Potrebbe interessarti

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Meno di 300 euro per andare (e tornare) da Milano a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

Torna su
MilanoToday è in caricamento