menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Primo giorno di blocco del traffico: 300 multe e 1.500 controlli a Milano

Il bilancio della prima giornata di stop alle auto e alle moto private

Primo giorno di blocco del traffico

Alle 16 del 28 dicembre è finito il primo giorno di blocco del traffico a Milano. I vigili urbani hanno effettuato 1.500 controlli e comminato 300 sanzioni a motociclisti e automobilisti (soprattutto a questi ultimi). 130 le pattuglie di polizia stradale impegnate, con 36 posti di blocco in città.

Soddisfatto l'assessore Marco Granelli (sicurezza e polizia locale): «Dai dati delle pattuglie mi pare che la maggior parte dei milanesi rispetti il blocco», ha commentato affermando che «i cittadini stanno collaborando. C'è una responsabilità pubblica a cui tutti devono adeguarsi». 

Secondo Pierfrancesco Maran (assessore alla mobilità e ambiente), «un blocco regionale avrebbe avuto un esito migliore». Maran ha poi annunciato interventi strutturali: «Non vogliamo che questo blocco dia l'idea ai cittadini che nulla è stato fatto in questi anni perché non è vero, ma vogliamo che sia l'occasione per far mettere nero su bianco il fatto che ci prendiamo degli impegni strutturali per il futuro», ha proseguito.

Dalle opposizioni, Nicolò Mardegan (Noi x Milano) è critico sulla decisione di far mantenere ad Atm l'orario del sabato, anziché convincere l'azienda dei trasporti a riproporre quello dei giorni lavorativi ordinari. Manfredi Palmeri (consigliere liberale del Polo dei Milanesi) sottolinea che è mancato il coordinamento con tutti i comuni della Città metropolitana («un ente che così si rivela inutile»). Corrado Passera (candidato a sindaco di Italia Unica) asserisce che «così com'è, il blocco sta penalizzando chi lavora».

POLVERI SOTTILI - I dati di Arpa Lombardia per domenica 27 dicembre confermano intanto il livello d'inquinamento da polveri sottili che ormai si registra da più di un mese consecutivamente. In via Verziere 60 microgrammi per metro cubo (soglia 50), in via Senato 63, a Città Studi 57. Non va meglio appena fuori Milano: Arese (97), Busto Arsizio (126) e Meda (91) sono a livelli decisamente alti.

Potrebbe interessarti

Commenti (4)

  • c'è chi adora le polveri sottili...specialmente su un piatto caldo

    • Avatar anonimo di 118 SOS barella
      118 SOS barella

      miinghia robi AI DETTO BN ci vediamo stasera al solito bar di via pascarella!! "Se la porti / e ce l'haii / non la ri-fiu-tia-mo maiii!!!! Alèèè! Alèèèè! Alè la scaglia alèèèèèè!!" GOOOOOLLLLLLLLL ahahahahahahah ma con il blocco di pisapia come facciamo a prenderla???

  • Questo tipo di blocco lo dovrebbero applicare almeno una volta a settimana per 6 mesi consecutivi , e poi vedrete come caleranno le polveri sottili

    • Avatar anonimo di Alex
      Alex

      E a te dovrebbero bloccare il cervello insieme al tuo impianto di riscaldamento che scommetto non è a norma e tieni la temperatura in casa a 25 gradi.

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Bambino di tre anni investito da un’auto: ferito, l'autista pestato a sangue in strada

  • Cronaca

    Rissa in metropolitana: in sei picchiano un ragazzo con calci e pugni sulla linea verde

  • Cronaca

    'Esplode' una tubatura: allagamenti nel Quartiere Adriano, traffico in tilt | Foto

  • Cronaca

    Maltempo, violento nubifragio su Milano: strade allagate, metro e traffico in tilt - FOTO

Torna su