Bruno, il primo poliziotto senza una gamba: resterà in divisa dopo l'incidente, "Ho vinto"

Bruno, 33 anni, a lungo in servizio al commissariato Lambrate, continuerà a tenere la divisa

Bruno in divisa

Il 5 settembre di due anni fa avrebbe potuto arrendersi. Avrebbe potuto cominciare a piangersi addosso mentre la sua vita rischiava di cambiare per sempre. E, invece, con la forza di un ragazzo, di un uomo che oggi ha trentatré anni, ha iniziato a lottare. Si è laureato, è diventato un grande atleta e adesso, oltre seicento giorni dopo, può finalmente dire: "Ho vinto". 

Ha un lieto fine, uno stupendo lieto fine, la storia di Bruno Varacalli, il poliziotto del commissariato Lambrate che il 5 settembre del 2017 era rimasto coinvolto in un grave incidente in moto sulla A4, tra i caselli di Brescia Ovest e Brescia centro. L'agente, che tornava a Milano dopo le ferie estive, aveva perso il controllo della sua motocicletta a causa dell'esplosione del copertone di un tir, era caduto al suolo ed era stato travolto da un altro mezzo. I medici, durante gli undici giorni trascorsi in coma al Civile, avevano dovuto amputargli la gamba destra per salvargli la vita. Una menomazione grave, che - stando alle regole - gli sarebbe costata la divisa. 

E invece Bruno, con la sua potenza, con il suo spirito, ha voluto riscrivere le ultime righe di quella che sembrava una storia già scritta. Ha preso alla lettera le parole dell'allora capo della polizia Franco Gabrieli, che gli aveva promesso che quella divisa non gliel'avrebbe tolta nessuno, e alla fine ha avuto ragione lui. 

Per qualche tempo - lui che era un uomo delle Volanti - ha sospeso la caccia ai criminali e ha iniziato a lavorare su se stesso. Ha "infilato" una protesi, è diventato un paratleta e, soprattutto, è rimasto un poliziotto. 

Sì perché, e lo ha annunciato lui stesso, Bruno ha vinto. Anzi, "abbiamo vinto", ha spiegato visibilmente felice. "Non è una mia vittoria, è una vittoria di tutti, della mia compagna che mi ha sempre sostenuto, della mia famiglia, anche se lontani facendo il tifo per me, dei miei amici, di tutti voi che mi seguite e mi date la carica, colleghi e superiori che mi hanno supportato, della Polizia di Stato che ha dimostrato ancora una volta di essere una grande istituzione, una famiglia che non abbandona i suoi figli", le sue parole. 

Quella stessa polizia - ha proseguito Bruno - che ha mostrato "di essere a passo con i tempi evolvendosi in modo straordinario, credendo in me e nelle mie capacità, nonostante la mia disabilità, consentendomi ancora di indossare questa divisa, perché consapevole che posso dare ancora tanto. Dedico questa conquista anche a quelle poche persone che hanno esultato quel 5 settembre e a chi mi ha offeso apertamente e pubblicamente solo perché sono Poliziotto. Ricordo ancora quella bellissima frase del Capo della Polizia mentre ero in rianimazione in pericolo di vita: «Bruno è giunto il momento di raccogliere quanto hai seminato, la divisa ce l'hai cucita addosso e mai nessuno te la toglierà»". E infatti non gliel'hanno tolta. 

Vivi la tua vita serena, ad un certo punto il destino ti fa toccare il fondo strappando tutto quello che hai costruito in piccoli pezzi. Da quel momento cominci a riattaccare ogni singolo pezzo per poter tornare alla normalità. Sabato ho aggiunto uno di quei piccoli pezzi, tornare a correre... L'atmosfera era bellissima, una presentazione emozionante, da brividi, tanto da farmi emozionare. Tutto questo grazie al mio coach @marko_la_rosa e al grande @coach_k82. Grazie di avermi aiutato a riattaccare questo "pezzo" importantissimo. 🏃🏻‍♂️ 💪🏾😎👮🏻‍♂️ ******************************** Live your serene life, at a certain point the fate makes you touch the bottom tearing everything you have built into small pieces. From that moment began to reattach each piece to return to normal. Saturday I added one of those little pieces, go back to racing ... The atmosphere was beautiful, an exciting presentation, shivering, so as to make me excited. All this thanks to my coach @marko_la_rosa and the great @ coach_k82. Thank you for helping me to hang up this very important "piece". 🏃🏻💪🏾😎👮🏻

Un post condiviso da Bruno Varacalli (@bruno_amputee) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Milano, mega incendio in una palazzina in via Della Torre: 50 evacuati, due bimbi in ospedale

Torna su
MilanoToday è in caricamento