Ragazza rischia di partorire nell'auto ferma nel traffico: i carabinieri la scortano fino al Buzzi

La ragazza, una 29enne, era bloccata nel traffico in via Gattamelata ormai prossima al parto

Sirene, lampeggianti e la corsa a tutta velocità. Non per arrestare un malvivente, però. Almeno non questa volta. Giornata decisamente speciale quella di mercoledì per i carabinieri del Radiomobile di Milano, che si sono trasformati in eroi per caso riuscendo a far arrivare una donna in ospedale proprio un attimo prima che partorisse. 

"L'avventura" dei due militari è iniziata verso le 12.40, quando la loro auto - in quel momento bloccata nel traffico di via Gattamelata - è stata affianca da una macchina con due donne a bordo, visibilmente agitate. Gli uomini del Radiomobile hanno chiesto alle due se stessero bene e la conducente ha spiegato che la sua amica - una ragazza romena di ventinove anni che vive a Zibido San Giacomo - era sul punto di partorire e che entrambe erano preoccupate proprio a causa del traffico.  

A quel punto, i carabinieri hanno deciso di improvvisare una scorta e hanno aperto la strada per le due donne, chiedendo alla centrale operativa di allertare i medici del Buzzi. Una volta in ospedale, la 29enne ha dato alla luce una bellissima bimba. Lei e la piccola, che è stata chiamata Teodora, sono in perfette condizioni di salute. Anche, e soprattutto, grazie ai carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento