"Sala a processo? Falsario dimettiti": gli striscioni di Casa Pound contro il sindaco Beppe

Il riferimento è al rinvio a giudizio chiesto dalla Procura per il reato di falso ideologico

Uno degli striscioni (Ansa)

Diversi striscioni contro il sindaco di Milano Giuseppe Sala sono stati affisi nella città. "Sala a processo? Falsario dimettiti": è quanto si legge sugli striscioni realizzati da CasaPound Italia nelle principali zone. Il riferimento è al rinvio a giudizio del sindaco chiesto dalla Procura per il reato di falso ideologico e materiale in atto pubblico.

"Torniamo a chiedere - dichiara Angela De Rosa, portavoce cittadina del movimento - le dimissioni del Sindaco che ha già dimostrato di non essere degno di amministrare Milano".

"Sala - continua De Rosa - è più interessato a tessere rapporti di comodo con l'estrema sinistra per alimentare il business dell'immigrazione e a spacciare Milano come città dell'accoglienza e dell'integrazione, che non a preoccuparsi dei problemi dei milanesi".

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Due scioperi in tre giorni, stop a metro Atm e treni Trenord: il mese infernale dei pendolari

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento