Chi è l'attentatore di Berlino ucciso a Milano e sul quale c'era una taglia di cento mila euro

La Procura generale tedesca, aveva spiccato un mandato di cattura in Germania e in Europa

L'uomo ucciso a Sesto San Giovanni dopo uno scontro armato con la polizia era ricercato per l'attentato al mercato natalizio di Berlino. Anis Amri, 24 anni, era tunisino. La Procura generale tedesca, aveva spiccato un mandato di cattura in Germania e in Europa (come è stato ucciso).

L'ufficio della Procura generale aveva offerto una taglia di 100.000 euro a chiunque avesse fornito informazioni sull'uomo. Nei giorni scorsi era stato pubblicato un comunicato dove si invitavano i cittadini - se l'avessero visto - a non intervenire e a chiamare la polizia, poiché l'uomo poteva "essere violento e armato", come effettivamente lo era.

VIDEO | Il cadavere nel parcheggio dei bus

video-6-2

Il ventiquattrenne aveva lasciato la Tunisia sette anni fa come migrante illegale. In Italia aveva scontato quattro anni di prigione perché accusato di un incendio in una scuola dov'era ospitato.

Secondo il sito Sueddeutsche Zeitung il riercato sarebbe arrivato in Italia nel 2012 per poi raggiungere la Germania. Dall'aprile 2016, aggiunge il quotidiano, risultava "tollerato", sebbene lo scorso agosto fosse stato fermato dalla polizia "con un falso documento d'identità italiano a Friedrichshafen", località sul lago di Costanza.

In quel momento il tunisino risultava registrato in un centro per richiedenti asilo a Emmerich sul Reno, al confine con l'Olanda, ma poi il domicilio era stato cancellato dalle autorità locali. "Anis Amri doveva essere noto alla polizia" per lesioni personali gravi, aggiunge il quotidiano di Monaco. Eppure nessuno ha sospettato di lui. Sta di fatto che, dopo la mattanza di Natale, il terrorista è rimasto in fuga fino all'arrivo a Sesto San Giovanni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

Torna su
MilanoToday è in caricamento