Milano, da lunedì chiude l'istituto Kandisky: "Irregolarità nel sistema antincendio a scuola"

La denuncia del consigliere grillino, Gregorio Mammì: "Abbiamo fallito tutti". I fatti

Foto da Facebook

Idranti a secco e scuola chiusa. Cancelli sbarrati all'istituto Kandisky di Milano, la scuola di via Costantino Baroni che da lunedì 10 febbraio sarà off limits per gli studenti a causa di alcune "irregolarità nel sistema antincendio". 

A denunciarlo è il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Gregorio Mammì, che ha rivelato come il malfunzionamento sia stato scoperto dopo un intervento dei pompieri nell'istituto professionale per i servizi commerciali. 

"Quando una scuola chiude abbiamo fallito tutti - ha scritto, amareggiato, in una nota il grillino -. Invito il sindaco Sala ad andare sul sito del Ministero dell'istruzione, da gennaio è online il bando per l'adeguamento delle scuole alla normativa antincendio. Sono 98 i milioni a disposizione. Sono situazioni inaccettabili per una città come Milano". 

"Nella circolare della dirigente scolastica c'è sconforto ed esasperazione nell'annunciare la chiusura della scuola da lunedì 10 febbraio - ha sottolineato il consigliere -. In un paragrafo la dirigente sottolinea che questo accade nonostante avesse da tempo sollecitato Città Metropolitana ad intervenire".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

Torna su
MilanoToday è in caricamento