Fiaccolata per i cinesi uccisi, Boeri: "Siamo tutti milanesi"

Alcune centinaia di persone, non solo cinesi, hanno partecipato nel pomeriggio di martedì 10 gennaio alla fiaccolata organizzata a piazza Gramsci, nella Chinatown di Milano

Corteo di Roma (foto Nozzoli)

Alcune centinaia di persone, non solo cinesi, hanno partecipato nel pomeriggio di martedì 10 gennaio alla fiaccolata organizzata a piazza Gramsci, nella Chinatown di Milano, per ricordare Zhou Zeng e la figlia Joy, uccisi il 4 gennaio in una rapina a Roma, e per chiedere più sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'appuntamento hanno voluto essere presentianche le istituzioni: per la Provincia di Milano il presidente Guido Podestà, per il Comune di Milano gli assessori Pierfrancesco Majorino e Stefano Boeri, per il Comune di Sesto San Giovanni l'assessore allo Sport Giovanni Urro e per la Regione il delegato del presidente Fabio Saldini. "Oggi - ha detto Boeri - siamo milanesi tra milanesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

Torna su
MilanoToday è in caricamento