Milano, clochard muore durante la notte: il cadavere trovato accanto a una panchina

L'allarme dato alle 7 da un passante. L'uomo aveva quarantasette anni e dormiva in strada

Foto repertorio

Lo ha trovato un passante a terra, in strada. E nonostante l'immediato intervento dei soccorritori per lui, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Dramma lunedì mattina a Milano, dove un uomo di quarantasette anni - W.N., cingalese - è stato trovato morto all'angolo tra via Colletta e viale Umbria, di fronte a un supermercato. 

L'allarme al 118 è stato dato alle 7.07 in punto, da un passante che ha notato il corpo della vittima accanto a una panchina. I medici intervenuti, però, non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo, che potrebbe essere avvenuto nelle ore precedenti.  

È verosimile, stando alle prime informazioni raccolte, che il 47enne vivesse in strada e che avesse passato l'ultima, gelida notte fuori. I rilievi sono affidati agli agenti della polizia, che hanno effettuato tutti gli accertamenti del caso e hanno già riscontrato l'assenza di segni evidenti di violenza sul corpo.

La morte sarebbe quindi avvenuta per cause naturali e sembra, secondo quanto verificato dalla Questura, che la vittima soffrisse di epilessia. 

Il clochard morto fuori dalla metro

Poco più di un mese fa, a inizio dicembre, un altro clochard era morto in strada. Nica Tudor, un disabile romeno, era stato trovato privo di vita accanto all'ingresso della metro di Molino Dorino: era deceduto sulla sua carrozzina con addosso soltanto un piumone. 

"Abbiamo tanti posti letto liberi nei centri dell'emergenza freddo, chiedo ai cittadini di invitare queste persone che dormono per strada ad andarci - aveva detto all'epoca il sindaco Beppe Sala -. Non possiamo obbligarli, certo, ho chiesto alla mia squadra di intensificare il dialogo con i senza fissa dimora, ma la speranza è che magari il singolo cittadino riesca a convincerli".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento