Milano, in giro in motorino con il casco imbottito di cocaina: "cavallino" arrestato

In manette un ragazzo italiano di venti anni: è verosimile che stesse facendo le consegne

Quando i poliziotti l'hanno fermato non ha avuto più scampo. E così, nonostante il fantasioso nascondiglio, è finito in manette. 

Un ragazzo di venti anni, un giovane italiano, è stato arrestato lunedì pomeriggio dagli uomini delle Volanti della Questura di Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Per lui i guai sono iniziati quando una pattuglia lo ha bloccato mentre passava in piazza Lega Lombarda a bordo di uno scooter. Addosso i poliziotti gli hanno subito trovato due dosi di cocaina già pronte per essere spacciate, mentre il resto della droga - altre quattordici dosi - è stato trovato nascosto nell'imbottitura del casco che aveva in testa. 

Il 20enne, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, era con ogni probabilità un "cavallino": uno dei ragazzi che si occupa di consegnare la droga ai clienti a domicilio. Ma purtroppo per lui sulla sua strada ha trovato la polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

Torna su
MilanoToday è in caricamento