Avvocato fermato ai controlli in tribunale: aveva un coltello nella valigetta

Secondo indiscrezioni, una sua cliente aveva cercato di introdurre lo stesso coltello senza successo, pochi minuti prima

Prova a portare un coltello in tribunale

Aveva un lungo coltello da cucina nella sua valigetta ventiquattrore e stava per entrare in tribunale, a Milano, ma è stato bloccato dagli addetti alla sorveglianza. Ad essere "pizzicato" sarebbe stato un avvocato. Come è noto, di solito i controlli sono meno stringenti per gli "addetti ai lavori", compresi i legali, anche se, dopo i drammatici fatti dello scorso anno, sono stati intensificati.

Il professionista sarebbe il legale di fiducia di una donna che, poco prima, aveva provato ad entrare con il medesimo coltello nella sua borsa, ma era stata bloccata al metal detector. Lo si apprende da fonti riservate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

Torna su
MilanoToday è in caricamento