Avvocato fermato ai controlli in tribunale: aveva un coltello nella valigetta

Secondo indiscrezioni, una sua cliente aveva cercato di introdurre lo stesso coltello senza successo, pochi minuti prima

Prova a portare un coltello in tribunale

Aveva un lungo coltello da cucina nella sua valigetta ventiquattrore e stava per entrare in tribunale, a Milano, ma è stato bloccato dagli addetti alla sorveglianza. Ad essere "pizzicato" sarebbe stato un avvocato. Come è noto, di solito i controlli sono meno stringenti per gli "addetti ai lavori", compresi i legali, anche se, dopo i drammatici fatti dello scorso anno, sono stati intensificati.

Il professionista sarebbe il legale di fiducia di una donna che, poco prima, aveva provato ad entrare con il medesimo coltello nella sua borsa, ma era stata bloccata al metal detector. Lo si apprende da fonti riservate.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

  • Milano, dramma a Rogoredo: ragazza di 28 anni muore travolta da un treno in stazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento