Scrisse post aggressivi contro Alberto Stasi: donna condannata a pagare 10mila euro

Maria Grazia Montani dovrà risarcire per diffamazione aggravata l'ex studente bocconiano in carcere per l'omicidio della fidanzata Chiara Poggi

Alberto Stasi e Chiara Poggi (foto di repertorio)

900 euro di multa e 9000 euro di risarcimento danni per diffamazione aggravata. Questa la somma che Maria Grazia Montani dovrà pagare per aver pubblicato su Facebook post di insulti nei confronti di Alberto Stasi, il 34enne ex studente bocconiano, condannato a 16 anni di carcere per l'omicidio della sua fidanzata Chiara Poggi.

La 51enne è stata riconosciuta colpevole di diffamazione aggravata dal giudice della decima sezione penale del Tribunale, che ne ha invece stabilito l'innocenza e l'ha quindi assolta per il reato di minacce di cui era contemporaneamente accusata, poiché aveva già versato a Stasi un assegno di 6mila euro. Nel 2009 Maria Grazia Montani, che si autodefinisce una medium, aveva aperto la pagina Facebook 'Delitto di Garlasco: giustizia per Chiara Poggi'. In passato la donna ha sostenuto di essere in contatto con lo spirito di Chiara Poggi e di aver scritto i post che le sono costati la condanna, spinta dal senso di orrore per la tragedia del delitto.
   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

  • Attimi di apprensione da Ikea: "Scatta allarme di evacuazione e fanno uscire tutti dallo store"

Torna su
MilanoToday è in caricamento