Stordita con un cocktail drogato e poi violentata: condannato il branco di stupratori

I responsabili della violenza sessuale di gruppo hanno ricevuto pene dagli 8 ai 12 anni

Tribunale di Milano (Ansa)

Le versarono della droga nel bicchiere mentre si trovavano in un locale, poi la portarono a casa loro con il pretesto di un karaoke e la stuprarono a turno. Protagonista di questa tragica vicenda, avvenuta lo scorso aprile, una 22enne amica di uno dei violentatori. Ad incastrare i tre autori dello stupro le immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso del bar, che hanno portato il tribunale di Milano a condannare due degli imputati a 12 anni di carcere e il terzo a 8 anni e sei mesi.

La giovane vittima - che all'epoca lavorava come commessa in un negozio di abbigliamento ma che poi perse il lavoro per il trauma - si svegliò dopo ore e si accorse di aver subito la terribile violenza solo quando, lentamente, iniziarono ad affiorare i primi flash di quanto accaduto quella notte. Lo scrive Mario Consani su Il Giorno, sottolineando come il racconto della ragazza trovò poi piena corrispondenza con le videoregistrazioni effettuate nel locale.

Ad emettere la sentenza di condanna sono stati i giudici della nona sezione del tribunale penale, il cui presidente, Elisabetta Canevini, ha voluto evidenziare che "le dichiarazioni della parte offesa sono risultate lineari e coerenti", facendo notare come la narrazione della 22enne è interrotta da un vuoto di memoria che "trova idonea spiegazione e corrispondenza con l’esito delle analisi effettuate". Dagli esami condotti, infatti, la vittima è risultata positiva al benzodiazepine, lo psicofarmaco noto come 'droga dello stupro'.

A determinare la decisione dei giudici, oltre alle dichiarazioni incoerenti degli accusati, anche il fatto che "il tenore delle conversazioni intercettate in carcere consentono di affermare che ciascuno dei tre imputati ha tenuto condotte sessualmente connotate". Scarsa rilevanza è stata perciò attribuita all'affermazione della difesa, secondo cui il materiale biologico appartenente ai tre uomini rinvenuto sulla vittima sarebbe quantitativamente scarso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Milano, incubo per una 12enne sull'autobus: uomo la palpeggia a lungo sulla 91, arrestato

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

Torna su
MilanoToday è in caricamento